Apple starebbe pensando (concretamente) di prodursi le batterie in casa

Matteo Bottin

Non è un segreto che Apple stia cercando di richiamare su di sé la produzione di molti componenti, andando a ridurre la quantità di componenti in arrivo da fornitori terzi. Tra questi a breve potrebbero esserci anche le batterie di iPhone e Mac.

Il tutto nasce da Soonho Ahn, (ormai) ex “capoccia” di Samsung che si occupa principalmente di batterie al litio e tecnologia affiliata. È stato 4 anni in Samsung e ha diretto Samsung SDI, segmento che, tra le altre cose, riforniva Apple di batterie. Da dicembre, Ahn lavora per Apple. Se questo non bastasse, Bloomberg (fonte di tutto ciò) riferirebbe che Apple starebbe cercando di comprare Cobalto (parte fondamentale per le batterie) “direttamente dai minatori”.

Insomma, nel giro di qualche anno (se non prima) potremmo vedere iPhone e Mac equipaggiati con batterie made in Apple. Il tutto, ovviamente, per avere maggiore controllo sul ciclo di produzione, cercare di fornire un prodotto migliore e, ovviamente, aumentare i margini di profitto.

Via: ArsTechnicaFonte: Bloomberg
  • Ugo

    certo che andare a chiedere suggerimenti sulle batterie a quelli di samsung…

    • Nessunoalex

      D’altronde, se produci mele a batteria…