Nei benchmark di AnTuTu Snapdragon 855 batte tutti (anche iPhone XS), e forse può fare ancora meglio (foto)

Matteo Bottin

Se si parla di benchmark, probabilmente il primo nome che viene in mente è AnTuTu. Negli anni è diventato uno dei caposaldi del settore, e spesso è in prima linea (con il suo AnTuTu Labs) per mostrare al mondo le potenzialità e le capacità di nuovi processori o dispositivi.

Per questo non dovrebbe stupirvi che l’azienda abbia in casa un suo dispositivo di test equipaggiato con Snapdragon 855 (le altre specifiche includono 6GB di RAM, schermo QHD e 128GB di memoria interna) e abbia usato proprio questo dispositivo per eseguire dei benchmark comparativi.

I risultati possono essere visti nel tweet posto a fine articolo: Snapdragon 855 batte tutti, partendo dal vecchio 845, passando per il Mate 20 e anche iPhone XS (che non è indicato nella comparazione ma ha ottenuto 355.000 punti nei propri test).

La parte curiosa? Se si guardano i risultati, OnePlus 6T batte (di parecchio) il “vecchio” dispositivo di test di AnTuTu con Snapdragon 845. Questo significa che probabilmente i dispositivi di AnTuTu sono poco ottimizzati, e dunque Snapdragon 855 potrebbe fare ancora meglio.

LEGGI ANCHE: DxOMark ha un nuovo re dei cameraphone

Non ci resta che attendere l’arrivo sul mercato dei primi dispositivi per sapere veramente come si comporterà il nuovo processore di Qualcomm. Siete fiduciosi?

Via: Phone ArenaFonte: AnTuTu