Brutte notizie per il mercato smartphone: anche il 2019 sarà un anno di declino

Vezio Ceniccola Le previsioni dicono che ci sarà un calo della produzione fino al 5%, ma molto dipenderà dal mercato cinese

Se le analisi per il mercato smartphone del 2018 non sono state di certo positive, le prime previsioni per il 2019 presentano una situazione ancor meno incoraggiante. Secondo i dati della società di analisi TrendForce, infatti, anche quest’anno si registrerà un piccolo calo della produzione, che peserà molto sulle spalle dei giganti tecnologici.

Per la precisione, i dati prevedono un volume complessivo di circa 1,4 miliardi di smartphone prodotti nel 2019, con un calo del 3,3% rispetto al 2018. Una previsione che potrebbe ulteriormente peggiorare se la già precaria situazione economia internazionale dovesse subire scossoni aggiuntivi, come potrebbe essere la guerra dei dazi tra USA e Cina. In questo caso, infatti, si potrebbe arrivare ad un calo fino al 5%.

Ad accusare i colpi più violenti potrebbe essere Apple, che resterebbe comunque la terza azienda per volumi di smartphone prodotti anche nel 2019. Davanti all’azienda di Cupertino s’inserisce Huawei, che invece potrebbe sfruttare ancora il volano dell’entusiasmo generato dalle ottime performance degli ultimi due anni: l’azienda cinese dovrebbe consolidare la seconda posizione già soffiata ad Apple da qualche mese, puntando alla leadership di Samsung, che dovrebbe risalire leggermente grazie agli smartphone di fascia bassa e media.

Parlando di aziende cinese, non possiamo non citare Xiaomi, Oppo e Vivo, che secondo TrendForce ricopriranno ancora la quarta, la quinta e la sesta posizione nella classifica dei maggiori brand del 2019. Per loro si prevede una situazione praticamente immutata rispetto allo scorso anno, con una leggera crescita dei volumi solo per Xiaomi.

LEGGI ANCHE: Il mercato smartphone in Cina è crollato

Gran parte delle previsioni dipende, ovviamente, dalla situazione del mercato cinese, che negli ultimi mesi ha mostrato segni di preoccupante stagnazione. Per questo, molte società stanno investendo moltissime risorse nei programmi di ricerca e sviluppo, cosa che dovrebbe portare all’introduzione di tecnologie innovative e design sempre più piacevoli. Vedremo se tutto questo basterà a risvegliare l’interesse dei clienti, visto che il 2019 si annuncia come un anno pieno di innovazioni attese da tempo.

Fonte: TrendForce