Un brevetto Apple mostra Face ID e Touch ID sullo stesso iPhone, ma non sperateci troppo

Giuseppe Tripodi

Da quando il Face ID ha preso il posto delle impronte digitali, quasi nessuno sente la mancanza del Touch ID: il sistema di riconoscimento facciale di Apple funziona troppo bene per rimpiangere un tasto fisico. Tuttavia, ci sono comunque mille motivi per cui alcuni utenti continuano a sperare in un ritorno del Touch ID e oggi potremmo avere buone notizie per loro (almeno in teoria).

Un brevetto scovato da Patently Apple, infatti, presenta la possibilità di utilizzare sia Face ID che Touch ID sullo stesso dispositivo: quest’ultimo, verrebbe impiegato nel caso in cui il riconoscimento facciale fallisse, come alternativa (o step intermedio) prima dell’inserimento del codice di sblocco. Tuttavia, sinceramente vi sconsigliamo di sperarci troppo: il brevetto, infatti, inizia descrivendo i possibil problemi dell’autenticazione facciale con sistemi di riconoscimento in 2D (ossia semplici fotocamere); ma questo ostacolo è già stato superato da tempo con la TrueDepth Camera, che come sappiamo esegue una scansione in 3D del volto.

LEGGI ANCHE: Apple potrebbe lanciare un abbonamento all-you-can-read per i giornali

In ogni caso, se mai dovessimo assistere a qualcosa del genere possiamo star certi che si tratterà di un lettore di impronte sotto al display: è davvero molto poco probabile che Apple faccia marcia indietro e inserisca nuovamente un pulsante fisico. Augurarsi un ritorno alle impronte digitali come sistema di autenticazione è legittimo, ma vi sconsigliamo di sperarci troppo.

Via: 9to5MacFonte: Patently Apple