Lo smartphone 2018 con le cornici più ottimizzate? Scopritelo grazie a questa infografica

Edoardo Carlo Ceretti Spoiler: il vincitore è senza notch!

Dal lancio del primo Xiaomi Mi MIX nell’autunno del 2016, il mondo degli smartphone non è più stato lo stesso. Da quel momento infatti, i produttori dei dispositivi mobili più diffusi al mondo hanno infatti iniziato una rincorsa per offrire il miglior rapporto possibile fra superficie frontale e display, sfociando spesso in aberrazioni riassumibili in un’unica parola, vero fil rouge di questo 2018: notch. Evitando per una volta ulteriori disquisizioni sulla tanto discussa tacca, andiamo dritti ad una questione ben più interessante: quale smartphone vanta le cornici più ottimizzate e quindi la maggior percentuale di superficie anteriore occupata dal display?

A dare una risposta definitiva su chi abbia proposto la miglior soluzione nel 2018, ci hanno pensato i colleghi danesi del sito Mobilsiden, che hanno raccolto tutte le informazioni necessarie e hanno stilato l’infografica che vi riportiamo in galleria. Ad essere presi in esame sono stati i principali modelli top di gamma – con qualche sporadica incursione della fascia medio-alta – usciti nel corso di quest’anno.

LEGGI ANCHE: Mobile Awards 2018: votate il vostro preferito del 2018

Non stupisce che, sul fondo della classifica, ci siano gaming phone come Razer Phone 2 e ASUS Rog Phone, che per loro natura badano più a praticità ed ergonomia, che all’ottimizzazione delle cornici. Meno scontato è invece il modello che occupa il gradino più alto del podio, se non altro perché si tratta di uno smartphone poco noto ai meno appassionati del settore. Si tratta di OPPO Find X che, grazie al suo meccanismo motorizzato che fa apparire e scomparire la fotocamera frontale all’occorrenza, fa a meno del notch e si conquista la gloria.

Secondo è invece Mate 20 X, che beffa i fratelli Mate 20 e Mate 20 Pro grazie alle sue generosissime dimensioni, che riducono l’incidenza del già discreto notch a goccia. Al terzo posto troviamo la quarta iterazione di quello smartphone che diede vita all’effetto domino, ossia Mi MIX 3. E poi via via tutti gli altri, con iPhone XS Max che riesce ad acciuffare la Top 20 per il rotto della cuffia, dando piena evidenza del fatto che la leggenda del chin annullato sia soltanto un sapiente gioco di simmetria. E voi quanta importanza date all’ottimizzazione delle cornici nella scelta dello smartphone da acquistare?

Fonte: Mobilsiden.dk