Apple potrebbe lanciare un abbonamento all-you-can-read per i giornali

Giuseppe Tripodi Il servizio potrebbe essere lanciato nella primavera del 2019 e "mettere fine" ai paywall, riunendo tutto sotto un unico abbonamento.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Apple starebbe lavorando alacremente per lanciare un nuovo abbonamento per Apple News, che permetterebbe di leggere un gran numero di giornali e riviste pagando un’unica quota mensile. Una sorta di all-you-can-read, come tutti i servizi in abbonamento a cui siamo abituati, da Netflix a Spotify.

A marzo la società della mela aveva acquisito Texture, un servizio analogo ai piani della società, che sarà cercamente la base da cui ripartirà Apple News: al momento dell’acquisizione, Texture aveva circa 200.000 abbonati da 10$ al mese, e i ricavi venivano distribuiti ai giornali in base a quanto tempo i lettori dedicavano ai vari contenuti.

Non è chiaro se Apple abbia intenzione di mantenere le stesse dinamiche di business, ma secondo quanto riporta Bloomberg gli editori sarebbero preoccupati dalla notizia: il timore, ovviamente, è che un abbonamento del genere finirà per cannibalizzare tutte le testate senza retribuire sufficientemente i creatori di contenuti.

LEGGI ANCHE: Ecco le classifiche personali di Spotify: scoprite cos’avete ascoltato di più nel 2018

In ogni caso, è decisamente troppo presto per fare analisi di questo tipo, anche considerando che non si sa ancora nulla su quanto costerebbe l’abbonamento: l’unica notizia apparentemente confermata è che Apple avrebbe intenzione di lanciare un solo abbonamento, e non diversi profili e tariffe come precedentemente trapelato.

Bloomberg ricorda che quando l’iPad venne lanciato nel 2010, gli editori lo accolsero come il salvatore del giornalismo: tutti pensavano che a breve saremmo passati ad acquistare e leggere giornali su tablet. In realtà così non è stato e la vendita di giornali e riviste su iPad è ancora molto frammentata: non ci rimane che attendere la primavera del 2019 per scoprire se cambierà qualcosa.

Via: 9to5Mac