Dopo Galaxy S10 anche il prossimo Samsung Galaxy Watch potrebbe avere un lettore di impronte in-display (foto)

Roberto Artigiani

Per quanto non sia ancora stato confermato tutti si aspettano che il prossimo Galaxy S10 sarà il primo dispositivo Samsung ad implementare il lettore per le impronte digitali integrato al di sotto dello schermo. Grazie a un brevetto registrato a metà anno ed emerso solo ora, oggi scopriamo che l’azienda coreana starebbe pensando di portare uno scanner simile anche su smart watch.

Per la verità il brevetto parla di diversi tipi di lettore adatti sia per telefoni che per orologi smart. La tecnologia dovrebbe essere infatti in grado di riconoscere il tocco in una specifica area dello schermo (quella inferiore) quando avverta una certa pressione (definita “force touch”) e dovrebbe funzionare con pannelli di vario tipo (LCD, LED, OLED, MEMS, carta elettronica).

LEGGI ANCHE: Come il 4G ha cambiato il mondo

Inoltre dovrebbe includere anche un sensore per l’uso del pennino. Il sensore touch potrebbe essere di varia natura e cioè capacitivo, sensibile alla pressione, resistivo a infrarossi o a ultrasuoni.

L’esistenza di un simile brevetto comunque, come potete immaginare, non implica che Samsung implementi questa tecnologia o che lo faccia proprio sul prossimo smartwatch, ma di sicuro è un segnale dell’interesse dell’azienda verso soluzioni di questo tipo.

Via: SamMobile
  • Kro Noss

    Comodo mi dicono… (Ironia)