L’Italia è leader europeo nell’assegnazione delle frequenze per il 5G

Vincenzo Ronca Secondo il rapporto presentato da iDate, il nostro paese è il secondo al mondo ad aver assegnato le bande millimetriche.

Vi riportiamo i dati emersi dal rapporto presentato da iDate denominato 5G Observatory Quarterly, relativo allo stato dell’arte dello sviluppo del 5G in Europa e nel mondo. Il nostro paese è tra quelli che ne sono usciti meglio, soprattutto grazie alla già ampia assegnazione degli spettri di frequenza per questa tecnologia.

L’Italia è risultata il primo paese in Europa ed il secondo nel mondo, dopo la Corea del Sud, ad aver assegnato anche lo spettro radio relativo alle bande millimetriche (frequenza compresa tra 2,4 e 2,8 GHz), scavalcando persino gli Stati Uniti. Nel resto dei paesi europei il rilascio dello spettro nelle bande pioniere risulta ancora piuttosto rallentato: solo 3 paesi hanno assegnato la banda a cavallo dei 700 MHz.

LEGGI ANCHE: come il 4G ha cambiato il mondo

I paesi europei in cui le sperimentazioni delle reti 5G sono più diffuse sono Spagna, Francia, Italia, Germania, Regno Unito, Finlandia, Romania e Svizzera; in Italia si distinguono in tal senso le città di Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera.

Via: CorriereComunicazioni
  • T. P.

    secondo me più che del 5g, al governo, interessavano i soldi! 🙂
    per questo abbiamo fatto in fretta!

    • Immanuel

      Senz’altro. Ed il bando non l’hanno neanche fatto gli sfaccendati al governo attuale. Altrimenti per il 2025 finivano.