Telegram è l’app di chat più popolare in Uzbekistan, ma nel resto del mondo dominano WhatsApp e Messenger

Giuseppe Tripodi - Una ricerca di SimilarWeb svela quali sono le app di messaggistica più utilizzate in ogni paese

Con quale app si chatta di più in Cina? E in Kazakistan? E in Italia? Prova a rispondere a queste domande il report dell’agenzia di analisi SimilarWeb, datato gennaio 2018 e ripreso recentemente da Limes: nonostante i dati risalgano a parecchi mesi fa e siano basati unicamente sui download del Play Store, si tratta comunque di statistiche interessanti per delinare uno schema di cosa succede nel mondo.

Quel che viene fuori dalla cartina, pubblicata sull’ultimo numero di Limes e che potete ritrovare in fondo, è che Facebook Messenger e WhatsApp la fanno da padroni in tutto il mondo, salvo alcune notevoli eccezioni. Prevedibilmente, in Cina l’app di messaggistica più usata è WeChat, vero e proprio colosso sviluppato da Tencent e che ormai offre tantissimi altri servizi oltre la chat; in Giappone (e anche in Thailandia) l’app più celebre è la nipponica Line, mentre Telegram domina la scena in Iran, Uzbekistan ed Etiopia.

LEGGI ANCHE: WhatsApp potrebbe adottare l’autodistruzione per i messaggi

Per qualche strano motivo che ignoriamo Imo risulta essere l’app più usata in Turkmenistan, Viber va forte in Bielorussia ed Ucraina e KakaoTalk è l’app più usata nel suo paese natale, la Corea del Sud. In tutto il resto del mondo le due app di proprietà di Facebook sono le più usate e, prevedibilmente, anche in Italia domina WhatsApp.