Samsung svela il cuore e la mente di Galaxy S10: ecco Exynos 9820 e la sua intelligenza artificiale

Vincenzo Ronca

Samsung ha appena annunciato il suo nuovo processore per dispositivi mobili, l’Exynos 9820 che integra nativamente il supporto dell’intelligenza artificiale e che, con tutta probabilità, animerà il prossimo top di gamma Galaxy S10.

Il supporto dell’IA è implementato mediante la Neural Processing Unit (NPU), una sezione hardware del processore che offre una velocità di computazione sette volte maggiore rispetto al suo predecessore, che rende il nuovo Exynos perfettamente adattabile alle esperienza in realtà virtuale ed aumentata. L’architettura del nuovo SoC presenta la quarta generazione di core, che promette il 20% in più delle performance ed il 40% in più del risparmio energetico rispetto alla generazione precedente.

LEGGI ANCHE: tutto sul Black Friday 2018

La nuova GPU integrata è la Mali-G76 che offrirà un incremento del 40% delle performance grafiche rispetto alla precedente Mali-G72. Il modem integrato nel nuovo processore non supporta le reti 5G: si tratta di un LTE-Advanced Pro che supporta i 2 Gbps in termini di velocità di download.

L’azienda sudcoreana ha comunicato che il nuovo SoC entrerà in fase di produzione industriale entro la fine dell’anno, giusto in tempo per Galaxy S10.

Fonte: Samsung