Apple rilascia watchOS 5.1.1 che promette di non brickare il vostro smartwatch: ecco le novità

Vincenzo Ronca

Apple sta rilasciando un nuovo aggiornamento per watchOS, la piattaforma software dedicata ai suoi dispositivi indossabili che giunge alla versione 5.1.1. Il rilascio avviene poco dopo quello della 5.1, ritirato in fretta perché  causava il brick dei dispositivi sui quali veniva installato.

Alcuni utenti che hanno ricevuto lo scorso aggiornamento relativo alla versione 5.1 sono dovuti ricorrere all’assistenza per richiedere una sostituzione. La nuova versione 5.1.1 appena rilasciata è chiaramente esente da questa problematica, queste le novità che apporta:

  • Più di 70 nuove emoji, in parallelo a quelle rilasciate con iOS 12.1
  • Nuove watchfaces a schermo intero
  • Supporto per sessioni audio di FaceTime con più di 32 componenti

LEGGI ANCHE: Apple Watch Series 4, la recensione

L’aggiornamento è in fase di distribuzione automatica in queste, potete installarlo tranquillamente dimenticandovi dei problemi verificatisi con lo scorso update.

Via: The Verge
  • Ciaoiphone4

    Vi aggiungo cosa ha fatto Apple in questi giorni come assistenza, tanto come info per chi è interessato.
    Moti che lo avevano bloccato, hanno potuto fare l’aggiornamento ad iOS 5.1.1 senza nessuna sostituzione. Infatti se ti recavi in Apple store valutavano cosa visualizzavi su Apple Watch e iPhone: se da iPhone vedevano dall’app Watch che avevi installato watchOS 5.1 e sull’apple watch usciva la mela, non sostituivano nulla, in quanto il fix in arrivò non avrebbe avuto problemi ad installarsi; Se invece su iPhone compariva la scritta watchOS 5.0.1 o precedenti ed era bloccato sulla mela o spento invece sostituivano, perché li era andato male il processo di aggiornamento.
    Questa è la frase che ti inviavano sull’app Apple support in caso li contattassi: “Tutti i clienti interessati dal problema possono contattare l’AppleCare, ma non è necessaria alcuna azione se l’aggiornamento è stato installato correttamente. Stiamo lavorando ad una correzione che arriverà presto“. Stessa frase che Apple ha diramato nel comunicato di ritiro dell’aggiornamento.