Diablo Immortal è il primo capitolo della serie ad arrivare su dispositivi mobili, e promette benissimo!

Lorenzo Delli -

In diretta dal BlizzCon 2018 arriva l’annuncio ufficiale: Diablo Immortal è il prossimo capitolo della serie e arriverà esclusivamente su dispositivi mobili, Android, iPhone e iPad. È già online il sito ufficiale del gioco ed è già possibile pre-registrarsi per rimanere aggiornati sulle novità a riguardo del gioco.

Diablo Immortal è stato sviluppato fianco a fianco con NetEase, un publisher già avvezzo a giochi di qualità dedicati proprio ai dispositivi mobili. Dando un’occhiata al primo filmato di gioco non si può non pensare ad una sorta di Diablo III per smartphone e tablet. Anche gli eroi sono praticamente quelli, ad eccezione dello sciamano. Ritroviamo infatti il crociato, il barbaro, il cacciatore di demoni, il negromante, il mago e il monaco.

LEGGI ANCHE: Destiny 2 gratuito per tutti gli utenti Battle.net, correte a riscattarlo!

I comandi touch saranno disposti nel modo più logico, con il classico pad virtuale per il movimento e con una serie di pulsanti per gestire al massimo 4/5 abilità oltre all’attacco base. Ciò nonostante il gioco sembra particolarmente dinamico e divertente, e non mancherà il multigiocatore online! A quanto pare incontreremo giocatori durante le nostre avventure, potrebbe quindi trattarsi di un gioco che richiede una connessione costante. La storia sarà ambientata tra gli eventi di Diablo II e Diablo III.

La Pietra del Mondo è infranta, ma i suoi frammenti corrotti contengono ancora un grande potere. I servitori di Diablo vogliono raccogliere questo potere e permettere il ritorno del Signore del Terrore. L’Arcangelo Tyrael è dato per morto e l’umanità deve fare i conti con le conseguenze delle sue azioni. I frammenti della Pietra del Mondo corrompono la terra, richiamando antiche entità maligne che vogliono raccogliere il potere della pietra e usarlo per controllare l’umanità.

Il sito ufficiale del gioco è ricchissimo di dettagli riguardanti le varie classi selezionabili e la lore del titolo. Saranno tantissime le zone da esplorare con dungeon unici, e non mancheranno sfide con demoni di grado particolarmente alto da affrontare anche in compagnia di altri giocatori. Non si sa ancora la data di uscita ma, come accennato prima, intanto potete pre-registrarvi se avete a disposizione un device Android. Gli utenti iOS potranno pre-registrarsi a breve.

Diablo Immortal – Trailer Cinematico e Gameplay

Diablo Immortal – Screenshot

UNA NUOVA ESPERIENZA DI DIABLO
Questo nuovo capitolo dell’entusiasmante saga di Diablo è ambientato tra la fine di Diablo II: Lord of Destruction e l’inizio di Diablo III. A guida dell’invasione di Sanctuarium troviamo il demone Skarn, Araldo del Terrore, il più potente dei luogotenenti di Diablo che ha radunato una nuova armata demoniaca. Skarn vuole raccogliere i frammenti corrotti della Pietra del Mondo e usarli per riportare in vita Diablo. Diablo Immortal è una collaborazione tra Blizzard Entertainment e NetEase Games.

6 CLASSI EROICHE
In Diablo Immortal saranno disponibili sei classi iconiche e altamente personalizzabili dell’universo di Diablo (barbaro, crociato, cacciatore di demoni, monaco, negromante e mago), ognuna dotata di nuovi poteri e abilità, e altre classi sono previste per gli aggiornamenti successivi. Progettato per essere un’esperienza viva in costante evoluzione, Diablo Immortal introdurrà regolarmente novità nella trama, nuove classi giocabili, nuovo bottino e nuove sfide che potrete affrontare a fianco degli amici.

NUOVE ZONE E SOTTERRANEI
In Diablo Immortal, i giocatori prenderanno parte a spedizioni entusiasmanti, parteciperanno a eventi dinamici in zone pubbliche uniche e saccheggeranno sotterranei ripetibili, facendo piazza pulita dei demoni circostanti. Dalla pacifica cittadina di Wortham all’antica Biblioteca di Zoltun Kulle fino all’opprimente isola di Palustria, i giocatori scopriranno panorami familiari e angoli inesplorati di Sanctuarium, mentre cercano i frammenti corrotti della Pietra del Mondo.

AZIONE MULTIGIOCATORE SU MOBILE
I giocatori avranno molte opportunità di socializzare con altri eroi durante le avventure a Sanctuarium o mentre svolgono attività meno rischiose, come migliorare l’equipaggiamento, creare oggetti o formare gruppi per la prossima impresa, nella città di Cuor della Marca, il cuore pulsante del mondo di Diablo Immortal.

COMANDI INTUITIVI
Il passaggio da mouse e tastiera o controller al touchscreen di Diablo Immortal è stato progettato per essere completamente naturale, intuitivo e divertente. I comandi direzionali rendono facile muoversi nel mondo di gioco, e per attivare le abilità basta tenere premuto il pollice, prendere la mira e rilasciare, scatenando l’inferno sui nemici. I rinforzi sono a un passo di distanza grazie all’interfaccia nativa Blizzard Battle.net® progettata specificatamente per Diablo Immortal, che consente di formare facilmente gruppi anche durante gli scontri più duri.

  • ferragno

    miiiiiiiiiiiiiiiiiooooooo!!!!

  • UuUuuUUuooooo! Speriamo non sia semplicemente un giochetto mangia soldiiiiiii!

    • Alex T

      ovvio che sarà quello.. e va già buono se non richiede abbonamenti

  • Zetec

    Promette benissimo? Ma chi l’ha scritto ‘sto articolo?
    La comunità di Diablo è praticamente in rivolta

    • E chissene della comunità? A stare dietro alle community non uscirebbero più giochi nuovi. Nel suo ambito (mobile) il gioco sembra spaccare i culi ai paperi.

      • Zetec

        Certo, è classico gioco coreano-cinese con le skin di Diablo 3, il play store ne è pieno. Non si sono presi nemmeno la briga di fare delle skin esclusive per il gioco, hanno totalmente preso Diablo 3 e lo hanno ridotto in quell’aborto mobile pay to play mostrato nel trailer.
        Hai ragione! chissene della comunità, buttiamo nel bidone un franchisie che ha e più di 20 anni.
        Infatti sono tutti entusiasti. Fatti un giro nei canali ufficiali del gioco.
        Arrivederci.

        • Ogni tanto vi sfugge che le software house non sono ONLUS. E chi cazzo butta via nulla, che atteggiamento catastrofico/vittimistico. Diablo 4 è in lavorazione, semplicemente rinnovare un franchise con un gameplay così vecchio stampo e ripetitivo non è così banale, richiede tempo. E non esiste solo Diablo in casa Blizzard.

          • Zetec

            Non perdo nemmeno tempo a risponderti. Buona giornata e buon lavoro.

          • Perché sotto sotto sai che ho ragione. Buona giornata anche a te!

          • Per quando mi riguarda dopo Diablo e Diablo 2 è pura fuffa… Ma cmq ben venga un capitolo per smartphone, anche se ho l’impressione che sarà tutto un acquisto in-app… Sperem.

          • Nostalgia. Rigiocassi ora ai primi due ti annoieresti come giocando al 3. È anche per questo che per il 4 ci vuole più tempo, non possono riproporre la stessa formula senza qualche novità di rilievo.

          • No beh… Parlo di atmosfera e di cattiveria generale dei primi due episodi rispettò al terzo (che sembra un cartone animato paciccoso 😂)

          • Ma… dici? Ci ho rigiocato (e sto continuando a giocarci) per la review della versione Switch e non mi sembra così cartoonoso, anzi… tra viscere, sangue, gente che esplode, sangue, strumenti di tortura con persone tritate dentro…

          • Intendo dire lo stile grafico adottato 😉

            I primi due capitoli erano più”deprimenti” nelle location e nei nostri, mentre con Diablo 3 è cambiato tutto .. molto piu pacioccoso e colorato.

      • Ryzen

        Chissene della comunità che ha mantenuto in vita il brand fino ad oggi 😂😂, c’era bisogno di fare un giochino per cellulari pieno di acquisiti in app dato che solo l’ultimo capitolo della serie ha venduto tipo solo 30 mln di copie. È stato giusto annunciare solo sta poracciata e nemmeno un DLC per la saga principale, soprattutto dopo un annuncio ufficiale verso agosto che prometteva grandi cose.

        • Ma in che modo starebbe danneggiando la community, hanno affidato Diablo Mobile a una software house asiatica mentre loro continuano a sviluppare Diablo 4. È ovvio che non continuino a rilasciare DLC per un gioco uscito nel 2012 (WoW è un caso a sé, fa e ha fatto guadagnare ben più di Diablo).

  • devnull

    Ma il mio “commento” estremamente lungo non volete pubblicarlo?

    • Segnalo, se è in moderazione lo sblocchiamo 🙂

      • devnull

        Grazie per l’attenzione, è stato pubblicato.

  • Alex T

    cmq c’è già eternium che è fatto strabene ed è pressochè identico, essendo proprio ispirato alla serie

  • Cavolo, ho appena pubblicato un video in cui leggo anche i commenti delle persone, avrei letto anche qualche estratto dal tuo 🙁 E quasi sicuramente vedendo il video mi odierai ancora di più (lo trovi su SmartWorld Gaming) ma sono comunque dispiaciuto perché hai sollevato dei punti interessanti. Il video che hai linkato però non si vede, dà errore.

    Comunque… la maggior parte dei commenti che ho letto a riguardo di Diablo Immortal erano indignati solo ed esclusivamente perché è un “giochino per cellulari”, senza evidenziare alcuni dei punti che hai riportato nel tuo commento. Rimango comunque dell’idea che senza averlo provato con mano sarà difficile dare un giudizio positivo o negativo, staremo a vedere quando uscirà.