iPhone XR è l’iPhone 9 che non vide mai la luce, e non si ripara nemmeno difficilmente: parola di iFixit

Edoardo Carlo Ceretti -

iPhone XR è finalmente atterrato sul mercato, con utenti e addetti ai lavori scatenati nel metterlo sotto torchio e scoprire tutti i suoi segreti. Fra questi non poteva mancare iFixit che, come di consueto, non ha perso tempo per smontare l’ultimo esponente della gamma 2018, mostrando che cosa si cela al suo interno.

Dal punto di vista progettuale, già a prima occhiata è possibile rendersi conto di un fatto non così sorprendente: iPhone XR è l’anello di congiunzione fra la vecchia generazione di iPhone – che ha visto il tramonto con gli ottimi iPhone 8 e 8 Plus – e quella nuova, capitanata dal pioniere iPhone X e poi portata avanti dai nuovi iPhone XS e XS Max. In altri termini, la struttura interna di iPhone XR eredita alcuni dettagli dai vecchi iPhone, ma è comunque proiettata al futuro sotto diversi aspetti.

iFixit si sbilancia definendo iPhone XR come l’iPhone 9 che, di fatto, non è mai esistito. Troviamo infatti una scheda logica a singola sezione, come era nel passato, ma la sua forma rettangolare è ispirata dall’ultima generazione di iPhone. Anche la batteria rettangolare non sposa la nuova direzione a L, mentre il lettore di SIM modulare è tutto nuovo.

LEGGI ANCHE: iPhone XR, il nostro unboxing (e confronto dimensioni XS / XS Max)

Da notare poi la porta Lightning non allineata con le griglie degli speaker, una scelta di design che ha fatto storcere il naso ai puristi e che probabilmente Steve Jobs non avrebbe mai accettato. Tuttavia, c’è un motivo tangibile: il pannello LCD necessita di più spazio rispetto ad un OLED, dunque Apple (probabilmente a causa di una imprecisa valutazione progettuale) si è vista costretta a rompere la simmetria per incastrare tutti i componenti interni nel modo più adeguato.

Infine, arriviamo al pezzo forte dell’analisi eseguita da iFixit: grazie alla relativa semplicità nell’apertura della scocca posteriore e all’accesso immediato alla batteria e al display – i due componenti più frequentemente da riparare in uno smartphone – il livello di riparazione fai da te è stato valutato con il punteggio di 6 su 10, decisamente più alto rispetto alla maggior parte degli ultimi modelli top di gamma Android.

Fonte: iFixit Blog, iFixit Guida
  • Pippo Gi

    L’iphone per poveri che costa come quello per ricchi.

    • AbstractBit

      Quello dei ricchi costa 300 ai 600 Euro in più…Mi pare che il prezzo non sia propriamente lo stesso. Per cui prima di scrivere certe sciocchezze, informati.
      Eviterai qualche brutta figura .