Qualcomm ha annunciato un modulo antenna 5G ancora più piccolo del precedente

Matteo Bottin -

Qualcomm, a luglio, ha annunciato componenti hardware fondamentali per il mondo del 5G che comincerà a fiorire già dal 2019. Oggi, ancor prima dell’inizio della commercializzazione dei primi smartphone 5G, ha annunciato di aver diminuito le dimensioni del modulo riguardante l’antenna.

Il modulo antenna per le onde mmWave (per le zone affollate), Qualcomm QTM052, è ora il 25% più piccolo del precedente, dando la possibilità ai produttori di essere più flessibili con la disposizione dei componenti. Il tutto è compatibile con il 5G NR (New Radio) e dunque allo spettro di banda più esteso.

LEGGI ANCHE: Le prime connessioni 5G sono già in vendita in USA grazie a Verizon

Il modulo antenna mmWave QTM052 andrà in accoppiata con il modem Snapdragon X50, e supporterà tutta una serie di tecnologie avanzate, come il beam forming, il beam steering e il beam tracking, in modo fa aumentare il raggio e l’affidabilità del segnale. Ovviamente per vedere questi moduli in azione dovremo aspettare il lancio commerciale dei primi smartphone all’inizio del 2019.