MAKERphone è lo smartphone DIY che si costruisce e si programma con Arduino e Python (foto)

Vezio Ceniccola

Se siete rimasti affezionati all’idea dello smartphone modulare e ripensate tuttora al glorioso Project Ara, probabilmente rimarrete affascinati dall’idea alla base di MAKERphone: uno smartphone “fatto a mano“, pensato per i maker più appassionati ed esigenti, assemblabile e personalizzabile fino in fondo.

Dando un’occhiata alle immagini in galleria, si capisce abbastanza bene di cosa stiamo parlando. MAKERphone è un dispositivo completo e funzionante, dotato di uno schermo a colori e tanti pulsanti fisici sulla parte frontale, ma quello che ne fa un prodotto da maker è la sua struttura DIY: la scocca può essere interamente smontata, modificata, riassemblata in vari modi, con un’espandibilità senza fine.

L’hardware e il software sono compatibili con Arduino e Python, dunque è possibile programmare manualmente ogni componente ed ogni funzionalità. Ciò rende questo prodotto un dispositivo utile anche per scopi educativi, visto che può essere utilizzato per imparare come sono fatti gli smartphone e come si sviluppano i software per farlo funzionare.

LEGGI ANCHE: Con Mighty Vibe potete portare Spotify sempre con voi

MAKERphone può essere acquistato su Kickstarter sfruttando vari pacchetti, il più economico dei quali costa 94$ (circa 82€). Il dispositivo arriva in kit e deve essere costruito pezzo per pezzo, dunque consigliamo l’acquisto solo se avete il tempo e la pazienza per farlo. Le prime spedizioni dovrebbero partire a marzo 2019.

Se non vi bastano le immagini che trovate qui in basso, potete ottenere maggiori dettagli sul progetto visitando la pagina dedicata disponibile a questo indirizzo.