Le foto di notte di Huawei Mate 20 Pro vs Pixel 3 vs iPhone XS vs Note 9

Emanuele Cisotti

Subito dopo la presentazione di Huawei Mate 20 Pro abbiamo iniziato subito a testare il nuovo dispositivo lanciandoci a capofitto verso le funzionalità più interessanti di questo dispositivo. Benché non sia stato uno dei cavalli di punta durante la conferenza, è indubbio che la fotografia in notturna sia uno dei fattori più interessanti, poiché si riparte da dove eravamo rimasti con P20 Pro.

Proprio perché non gli è stata data particolare enfasi è facile pensare che in realtà gli scatti notturni siano sostanzialmente gli stessi di P20 Pro, visto che i sensori non sono cambiati (il software però sì). Ma cosa ha fatto la concorrenza in questi 6 mesi? È riuscita a tenere il passo e a recuperare Huawei negli scatti in modalità notturna?

La forza di Huawei è di poter fare scatti di 3-4 secondi a mano libera, in cui il software non scatta davvero per 4 secondi, ma usa questo tempo per arricchire di luce e dettagli una foto molto scura scattata in realtà molto rapidamente (anche perché la fotocamere non è neanche stabilizzata!). L’unico altro smartphone che al momento lavorerebbe allo stesso modo (o quasi) è Google Pixel 3 /3 XL, ma parliamo al condizionale perché è una funzionalità che verrà rilasciata solo successivamente.

Abbiamo quindi messo rapidamente a confronto le foto di Huawei Mate 20 Pro, Google Pixel 3 XL, Apple iPhone XS Max e Samsung Galaxy Note 9 per quanto riguarda gli scatti notturni.

I risultati sono interessati, ma non sorprendenti. Se non fosse per qualche scatto il cui bilanciamento del bianco non è perfetto, le foto di Mate 20 Pro battono quelle della concorrenza in ogni circostanza. Curioso il fatto che le foto scattate senza modalità notturna su Mate 20 Pro abbiamo un bilanciamento del bianco spesso migliore, ma è veramente una cosa di poco conto e la differenza è minima.

Fra i 3 smartphone concorrenti quello che mediamente ci è sembrato fare un po’ meglio è Pixel 3 e quindi le prospettive di una funzione notturna sono molto interessanti. Ad oggi però il divario è ancora ampio. Abbiamo diviso le foto in 3 gallerie.