Huawei Watch GT ufficiale: a chi importa di Wear OS con due settimane d’autonomia?

Giuseppe Tripodi Il nuovo orologio di Huawei non ha tutte funzioni degli smartwatch più moderni, ma monitora attività fisica e sonno, ha il GPS, riceve le notifiche e ha un'autonomia incredibile.

Alla presentazione di Huawei che si è appena conclusa a Londra, la società cinese non ha presentato solo i nuovi e attesissimi Mate 20 e Mate 20 Pro, ma anche un nuovo e inaspettato orologio smat, chiamato Huawei Watch GT. Questo dispositivo indossabile non è basato su Wear OS, e questo è sostanzialmente un bene: il sistema operativo proprietario di Huawei, Lite OS, punta tutto sulla durata della batteria e garantisce fino a due settimane di autonomia con utilizzo tipico.

Sotto un certo punto di vista, Huawei Watch GT si avvicina più ad una fitness band che ad uno smartwatch in termini di funzionalità: non potrete utilizzare gli assistenti vocali o interfacciarvi con le app dello smartphone, ma avrete comunque a disposizione tutto quel che la maggior parte degli utenti cerca da un orologio intelligente. Huawei Watch GT, infatti, è in grado di tracciare passi e un gran numero di attività sportive, monitora il sonno, registra i battiti cardiaci e permette anche di leggere le notifiche dello smartphone. Non manca neanche il GPS, che permette di sapere con precisione i chilometri percorsi.

LEGGI ANCHE: Anteprime Huawei Mate 20, Mate 20 Pro e Watch GT

Il display dello smartwatch è un pannello OLED da 1,39″ con cornici in ceramica, il tutto racchiuso in case di acciaio.

Con un utilizzo più o meno canonico, ossia 90 minuti di allenamento a settimana e sensore di battito cardiaco sempre attivo, la battria dovrebbe durare circa due settimane. Ma anche se deciderete di stressare al massimo l’orologio, tenendo il GPS sempre acceso, avrete comunque 22 ore di autonomia. Infine, con un utilizzo più morigerato, che non prevede uso di GPS o lettore di battito cardiaco, l’autonomia arriva fino ad un mese.

Huawei Watch GT sarà in vendita ad ottobre al prezzo di 199€.

  • Enrico

    Mah, mi sta sembrando un po’ troppo. Mi da l’idea che siano i soliti dati super pompati dichiarati dalle case.

  • Scarface11

    2 cose veloci che son proprio curioso di sapere:
    1- voglio proprio vedere se dura 2 settimane con lo schermo always on, come dovrebbe essere un orologio.
    2- sistema a mo di “fitness band” a che pro? Tanto vale allora tutte le varie alternative che già ci sono. Che senso ha se non è un vero e proprio smartwatch?

    Mah, staremo a vedere.

  • Scarface11

    Poi mi spiegate il titolo? “A chi importa di Wear OS con due settimane d’autonomia?”
    Furbetti sempre eh 😬

  • yesthere

    Veramente avete scritto che per uno smartwatch basta tracciare gli allenamenti e leggere perfino le notifiche?!? Per quello basta una smartband da 30 euro! Uno Smartwatch deve avere funzioni smart… altrimenti mi compro un Suunto e faccio le stesse cose e pure meglio. Questi invece di andare avanti e migliore il pessimo Huawei Watch 2, sono tornati indietro di 10 anni e voi gli fate anche un applauso?!

    • Hans Lüthi

      Comunque esteticamente questo orologio è una figata. E poi a me l’apple watch sta così sul kazzo come pure non mi piacciono esteticamente quelli prodotti da samsung.

      • yesthere

        Si però dichiarare che un galaxy Watch o un Frontier sono brutti significa dire che gli orologi non piacciono. Sono esteticamente dei classici orologi da polso, cassa in acciaio, ghiera e cinturini normalissimi! Che avrebbero che non ti piace?

    • riccardo

      Concordo su tutta la linea.
      Ho un (bellissimo) Huawei Watch 1. Sono rimasto esterrefatto dal salto indietro fatto col 2 a livello estetico e ora con questo a livello di performance. 200 euro per una smartband di lusso… Mah! A proposito, ma l’avete scritto che funziona solo coi Mate?

      • Questo non sostituisce il Watch (1 o 2), lo affianca 🙂

  • SalAlien

    Non avrà successo e valuteremo l’idea di regalarlo sull’acquisto di qualche smartphone.

  • Ivan Criscuoli

    Che cosa ha di meno rispetto agli altri super smartwatch tipo quelli Samsung ?

    • yesthere

      te ne dico due: samsung pay, un assistente vocale….e direi che già bastano

      • Ivan Criscuoli

        Sono indeciso tra questo e Fossil smartwatch gen 3 insomma l’ultimo uscito e installo Wear OS sul mio P20 Lite. Amo cassa in acciaio e cinturino in cuoio marrone per questo dico questi 2 smartwatch. Altrimenti prendo il Samsung Galaxy watch e installo Shealth sul mio P20 Lite. Io vivo di notifiche Gmail WhatsApp Messenger per lavoro.

        • yesthere

          Wear os per le notifiche funziona sicuramente meglio di tutti. Anche se come esperienza generale tizen è molto più fluido e fruibile. È una dura battaglia perché anche tutti sono acerbi come sistemi. Io preferisco comunque il tizen, per la velocità generale del sistema….ma wear os fa sicuramente molte più cose

          • Ivan Criscuoli

            E allora vada per il Fossil anche se ho un P20Lite non sarà un problema

  • Salvatore Ardagna

    Veramente Wear OS importa a molti, dato che è configurabile con la maggior parte dei sistemi per la domotica e si può anche utilizzare per i pagamenti con Google Pay.