Lo Snapdragon 855 scalda i motori: ottiene la certificazione Bluetooth e potrebbe cambiare nome (foto)

Vincenzo Ronca

Il prossimo SoC Snapdragon dedicato agli smartphone top di gamma prodotto da Qualcomm, al quale ci siamo riferiti in passato con l’appellativo di Snapdragon 855, si approccia al lancio definitivo nel mercato ottenendo la certificazione Bluetooth.

Il nome di questo nuovo processore potrebbe non seguire la consueta iterazione adottata da Qualcomm finora per la gamma Snapdragon, in favore del nome Snapdragon 8150. La notizia giunge dalla certificazione Bluetooth che abbiamo citato in apertura, della quale avete un riepilogo nell’immagine riportata nella galleria in basso: il prodotto supporterà lo standard Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac 2×2 MIMO, il Bluetooth 5.0 Low Energy (ed anche al Bluetooth 5.1).

LEGGI ANCHE: Apple Watch Series 4, la recensione

Il nuovo SoC Snapdragon consumerà il 67% in meno d’energia rispetto al suo predecessore, supporterà il nuovo protocollo di sicurezza WPA3 e le reti 5G grazie all’integrazione del modem Snapdragon X50 e, come già anticipato ampiamente, sarà realizzato mediante processo produttivo a 7 nm.

Probabilmente, Samsung Galaxy S10 sarà uno dei primi smartphone a integrare il nuovo Snapdragon 855 (o 8150) ma non nel nostro mercato, sappiamo che Samsung sceglie di lanciare i propri dispositivi con SoC Qualcomm nel mercato statunitense. Al momento, non sono disponibili ulteriori informazioni su quali altri device lo integreranno.

Via: Android Headlines
  • Andrea Ippolito

    67% in meno??!! :O

    • Gabriele

      sulla carta è tanto ma vanta anche un nuovo pp a 7 nm

  • Psyco98

    Stranissimo che cambi nome, mai visto uno snapdragon distaccarsi dalla “nomenclatura” ipotizzata! Inaspettato pure che sia un numero completamente casuale che pare uscito dal nulla piuttosto che qualcosa di intuitivo (come sarebbero potuti essere 900 o 8000)

  • shmykelsa

    E se questo 8150 fosse uno Snapdragon per PC?

    EDIT: Product Category Phone

    Mi suona comunque strano il cambio di nomenclatura

  • Antares83

    Ma non doveva essere il mix3 il primo smartphone ad equipaggiarlo?