Il miglioramento più significativo di iPhone XS? Per Consumer Reports è l’autonomia, ma il Re rimane Note 9

Vincenzo Ronca

Consumer Reports ha analizzato e recensito nel dettaglio i nuovi dispositivi appena presentati da Apple ed alcune delle conclusioni tratte sono davvero interessanti. Oggi vi parliamo di quella relativa al miglioramento più significativo introdotto dai nuovi iPhone XS e XS Max rispetto al predecessore iPhone X.

Secondo Consumer Reports, la caratteristica maggiormente sviluppata e migliorata rispetto allo scorso modello di iPhone è l’autonomia della batteria: iPhone XS durerebbe 30 minuti in più rispetto ad iPhone X, mentre iPhone XS Max godrebbe di un incremento dell’autonomia di 90 minuti. Per condurre i test sulla batteria è stato usato un robot programmato per usare lo smartphone secondo la giornata media dell’utilizzatore medio: iPhone XS si è fermato a 24,5 ore, iPhone XS Max a 26 ore.

LEGGI ANCHE: iPhone XS vs Galaxy S9, il confronto

Conclusioni opposte sono state tratte sui tempi di ricarica: i nuovi iPhone sono più lenti a caricarsi rispetto ai rivali top di gamma delle altre aziende. iPhone XS impiega 195 minuti da zero a 100%, iPhone XS Max addirittura 210 minuti (Galaxy Note 9 ha bisogno di 105 minuti per ricaricarsi completamente). Stesso discorso per la resistenza meccanica: dopo 50 cadute, gli iPhone in test erano visibilmente danneggiati; per Note 9 sono state necessarie 100 cadute per arrivare allo stesso risultato.

Il giudizio complessivo di Consumer Reports sui nuovi iPhone è molto buono, ma non al punto da poter sfilare la corona a Galaxy Note 9 che guida la classifica un punto sopra i nuovi dispositivi della casa di Cupertino.

Via: 9to5Mac
  • Eric Fiumanò

    195 minuti di ricarica? Gesù…se penso che il Oneplus 6 che ho ne impiega 45 e ha un’autonomia di un giorno e mezzo. Proprio evoluti sti Iphone