Ho. Mobile: nessuna rimodulazione, anzi costi ridotti in 140 paesi

Giuseppe Tripodi -

Qualche giorno fa ha fatto molto discutere una presunta rimodulazione dell’operatore ho. Mobile, che sembrava avesse alzato i costi in roaming di alcuni paesi esteri, tra cui soprattutto Svizzera e Principato di Monaco. Ma possiamo tranquillizzare chi aveva gridato allo scandalo: non c’è stata alcuna rimodulazione, ma solo alcuni errori nel PDF relativo alle tariffe per l’estero (come d’altronde avevamo ipotizzato a tempo debito).

Siamo infatti stati contattati dall’operatore virtuale di Vodafone, che assicura che si è trattato solo di un errore e che, anzi, i costi di roaming sono stati ridotti per oltre 140 destinazioni, tra cui USA, Giappone, Cina, Canada, Australia e Sudafrica.

Non c’è stata alcuna rimodulazione. Sono stati invece ridotti i costi di roaming per oltre 140 Paesi, tra cui Usa, Giappone, Cina, Canada, Australia, e Sudafrica.

Per un disallineamento dei sistemi sono state erroneamente modificate le tariffe relative ad alcuni Paesi come Svizzera e Monaco.

Per ho. la chiarezza è importantissima, stiamo infatti ripristinando le tariffe precedenti e confermiamo quindi che anche questi Paesi non subiranno alcun aumento.

LEGGI ANCHE: Offerte ho. Mobile

Abbiamo verificato quanto riportato dall’operatore e segnaliamo che sul PDF delle tariffe estere presente sul sito ufficiale sono stati effettivamente corretti diversi errori che avevano fatto gridare alle rimodulazione, anche se ci sono ancora piccole incongruenze rispetto al precedente tariffario, che immaginiamo verrano corrette a breve.

In ogni caso, niente paura: non c’è stata alcuna variazione rispetto alle tariffe annunciate al debutto dell’operatore e, anzi, sembra che ho. Mobile voglia continuare ad impegnarsi sulla strada della trasparenza.