CEO Iliad Italia: «Il segreto del nostro successo? L’assenza di trasparenza dei concorrenti»

Edoardo Carlo Ceretti - Benedetto Levi celebra il traguardo dei 2 milioni di clienti, non risparmiando nuove frecciatine ai rivali.

Torna a parlare Benedetto Levi – il giovane CEO di Iliad Italia – e lo fa sulle pagine del quotidiano torinese La Stampa, in occasione del nuovo importante traguardo tagliato dall’emergente quarto operatore italiano: i due milioni di clienti, raggiunti in poco più di tre mesi dall’arrivo sul mercato delle telecomunicazioni.

Secondo Levi, la ricetta del successo di Iliad è semplice e tutt’altro che segreta, perché coincide esattamente con la filosofia sposata al momento dello sbarco in Italia: la trasparenza verso i propri clienti. Un atteggiamento che dovrebbe essere scontato per Iliad, ma che invece le ha consentito di svettare sulla concorrenza, che negli ultimi anni si era abbandonata a pratiche poco chiare verso gli utenti.

LEGGI ANCHE: TIM, Vodafone e Iliad si sono accaparrati le migliori frequenze 5G

Non soltanto assenza di costi nascosti, clausole e codicilli, ma anche un rapporto diretto con i propri clienti, senza alcuna volontà di sottrarsi alle proprie responsabilità. L’esempio portato da Levi è quello del ritardo iniziale nella spedizione delle SIM: a causa della grande mole di richieste, Iliad ha incontrato difficoltà nell’evadere tutti gli ordini. L’operatore però ha affrontato di petto la questione, scusandosi per i disagi e rimboccandosi le maniche per migliorare. Atteggiamento che gli utenti hanno dimostrato di apprezzare.

Con noi questi servizi sono inclusi, non nascondiamo nessun costo, non ci sono trappole. Ma la trasparenza è anche nel modo in cui si comunica con gli utenti: ad esempio, all’inizio c’è stato qualche ritardo nella spedizione delle schede SIM perché la richiesta è stata enorme: ci siamo scusati, abbiamo fatto meglio.

Via: Universo FreeFonte: La Stampa
  • Dirk Diggler

    Visto che siete così trasparenti e che ,secondo il vostro ad Italia, il 4 g all’estero dovrebbe già essere attivo da molto …..chiarite quando potrò andare in Austria ,Slovenia ed avere un decente segnale dati 4 g …..

    • VITA A COLORI NOURI COACHING

      in EU è previsto solo il 3G

  • Marco Missere

    Avanti così!
    #rivoluzioneIliad
    #èfinitalapacchiaperigestoritradizionali

    • Pablo Bernocchi

      Perché illiad è il nuovo?

      • Marco Missere

        Beh, è attiva in Italia dal 29 maggio, fai un po’ tu.

  • carlo

    già è la trasparenza il motivo del vostro successo
    poi se per trasparenza intendete prezzi stracciati con bundle immensi che sapete quasi nessuno potrà sfruttare visto che vi appoggiate ad una rete disomogenea e poco performante allora si è la trasparenza il motivo del vostro successo 😀

    • acca

      Da me la rete va alla perfezione, ho fatto passare tutta la famiglia molti amici e colleghi di lavoro e a loro volta con le loro famiglie e tutti si trovano bene. Si riesce a far polemica anche quando le cose sono positive…

      • carlo

        sei passato a iliad tu e le 40 persone di contorno, LOL, perché sono buoni e trasparenti… ma per favore!! siete passati a iliad perché avete la fortuna di vivere in una zona dove wind3 ha un buon servizio e per il prezzo stracciato dell’offerta. la trasparenza è solo marketing, i clienti li hanno presi per i prezzi stracciati e se dici diversamente scusa ma… LOL.

        • acca

          Si sì, confermo, per il prezzo stracciato!!!

      • Alex T

        da me il contrario… zona pavia, tutti si lamentano.. come ho scritto da altre parti non è che perchè a te va bene allora gli altri fanno polemica inutile.. la realtà è che sono un po’ troppe quelle a cui non va bene, dipende dalla zona !

        • acca

          Zona Bologna, Modena, Salerno, Benevento, …funziona

    • eXcalibur🗡️

      Da me ILIAD va a 80Mbps, ma comunque l’utilizzo della rete Wind3 è momnentaneo. Giusto il tempo di creare la propria infrastruttura e direi che nell’asta 5G si sta facendo valere con i suoi 20Mhz, nella frequenza a 700Mhz, conquistati in partenza. Ora si vedrà come andrà con i 3,7Ghz e con i 24Ghz in seguito.

      • carlo

        da te wind3 va a 80mbps, sei fortunato, non è detto che iliad funzionerà altrettanto bene quando sarà costretta ad usare solo le sue antenne.
        all’asta delle frequenze 5G non ha partecipato ancora visto che per ora grazie alle leggi antitrust si è aggiudicata un lotto senza dover fare nulla.

        • eXcalibur🗡️

          Fare nulla a parte sborsare la stessa cifra spesa da Vodafone e Tim.

          • carlo

            se non avesse avuto diritto di default a quel blocco di frequenze tim e vodafone l’avrebbero mangiata viva, infatti le altre neanche ci hanno provato. il fatto che le altre due si siano spartite quasi equamente i restanti blocchi la dice lunga.
            tutto per dire che a iliad è andata di lusso.

          • eXcalibur🗡️

            Per legge un operatore non avrebbe potuto avere più di 20Mhz in quella frequenza. Legge sulla concorrenza

          • carlo

            sì sì va bene così…
            n.b. mi sono dovuto sorbire i fanboy microsoft, quelli apple, quelli android e quelli linux… new entry i fanboy iliad. e siete tutti equamente disgustosamente insopportabili

          • eXcalibur🗡️

            Hahahaa va bene…. Comunque non sono un fanboy di nesssuno, sto solo scrivendo la verità in un blog di tecnologia.

          • carlo

            la verità… ROTFL

      • Fabrizio C.

        Tu stai sempre a casa tua?Potresti andare al mare o in montagna e non riuscire a telefonare per esempio.

        • carlo

          ma in certi casi con wind3 basta spostarsi di metri e si perde completamente il segnale 3G/LTE. poi ovvio se si vive piantati nello stesso posto 360 giorni l’anno e quel posto è ben servito da una compagnia che fa dei prezzi lowcost l’unica sua attrattiva fanno bene a sfruttarne l’offerta stracciata e il servizio.

        • eXcalibur🗡️

          Io ho fatto un viaggio di 6 ore in pullman e con ILIAD non ho avuto nessun problema di connessione, a parte le gallerie ovviamente.
          Ho utilizzato Spotify, YouTube e mi sono visto una puntata del Trono di Spade.

          • nastys

            Anche a me a iliad ha funzionato abbastanza bene in autostrada, anche meglio di Vodafone. In alcune extraurbane addirittura iliad va in LTE mentre Vodafone è tutto il tempo in EDGE…

      • Pablo Bernocchi

        Non se li è conquistati. Lo stato ha deciso di regalarglieli. Da contribuente avrei preferito incassare di più dato che le licenze sono anche mie per 1 60 milionesimo.

        • eXcalibur🗡️

          ILIAD ha speso la stessa cifra di TIM e Vodafone per quella frequenza. Vedi l’asta.

          • carlo

            iliad NON HA PARTECIPATO all’asta. per legge le è stato assegnato a prezzo di base d’asta un blocco di frequenze.
            se avesse dovuto partecipare anche iliad all’asta il costo finale per tutte sarebbe stato molto più alto. questo è il senso del post di Pablo.

          • eXcalibur🗡️

            Si lo so che le è stato riservato un pezzo di frequenza, ma come ILIAD anche OpenFiber e Fastweb (come ILIAD) avrebbero avuto diritto alla frequenza riservata. Ma non hanno versato la base d’asta di 676.472.792 € e quindi hanno perso il privilegio.

          • Pablo Bernocchi

            Non era in asta erano frequenze riservate al ‘nuovo’ entrante. Ci fosse stata l’asta chissà avremmo guadagnato di più.

          • eXcalibur🗡️

            Probabilmente. Ma comunque non sono state regalate a ILIAD

    • Red 10

      Per me è trasparenza quando ti fanno un’offerta a x, e paghi x.
      Non è trasparenza quando ti fanno un’offerta a x, e dopo qualche mese paghi x + y perché rimodulano.
      C’è gente che dopo aver fatto iliad è tornata al proprio vecchio operatore perché gli aveva fatto un’offerta win-back dello stesso importo, ma dopo solo un mese gliela hanno rimodulata. Gli hanno rimodulato l’offerta win-back!!! Questa non solo non è trasparenza, ma è proprio una schifezza.

    • nastys

      Wind Tre ha 1/3 del mercato, quindi la sua rete non può essere così male come credi.
      Comunque all’inizio iliad non ha avuto altra scelta, ma dall’anno prossimo inizierà ad accendere le proprie antenne (incluse quelle di INWIT e Cellnex). Il RAN sharing con Wind Tre rimarra solo in alcune zone.

      A parte questo, prima dell’arrivo di iliad i prezzi erano davvero alti ed era difficile non finire i giga. All’ultimo rinnovo ne avevo consumati quasi 9/30 GB, e prima di passare a iliad ne avevo solo 3 (+3 per 1 anno) con Vodafone e in alcuni punti non mi prendeva neanche! (e ovviamente pagavo di più)

      • carlo

        sono informazioni che sono a conoscenza di tutti.
        wind e tre hanno sempre offerto più dei concorrenti a un prezzo minore perché consapevoli di avere un prodotto inferiore a quello dei concorrenti.
        la rete wind3 rispetto a quelle di tim e vodafone è di qualità nettamente inferiore e ha una copertura più disomogenea, ciò non toglie che in alcune zone funzioni bene o meglio delle altre. detto questo, nella tua zona wind3 offre un buon servizio? sei fortunato, sfruttalo.
        avevi solo 3 GB di traffico dati? se facevi un passaggio a un virtuale e tornavi in vodafone o tim per 10 euro te ne davano minimo in triplo già 4 o 5 anni fa, quindi se avevi una opzione poco vantaggiosa perché vecchia o scelta male non è colpa di chi ti forniva il servizio, poi che le compagnie telefoniche italiane abbiano tirato troppo la corda con rimodualzioni selvagge e abbiano un problema di immagine è oggettivo ma questo non nasconde il fatto che wind3 abbia delle 3 grandi la rete peggiore e iliad è nelle condizioni di 3 prima della fusione con wind.
        comunque tutti questi discorsi non servono a nulla, le parole del CEO di Iliad sono puro marketing, il successo di iliad è dovuto solo ad un fattore, il prezzo stracciato e il bundle offerto enorme per giustificare il passaggio a una rete di qualità inferiore. se avessero fatto come in francia, ossia un piano dati enorme a 20 euro al mese, con tutte le rassicurazioni di semplicità e trasparenza e onestà avrebbero fatto il botto ma non in senso positivo…
        n.b. anche gli smartphone entry level sono più di quelli top di gamma, anche internet explorer è stato il browser più usato al mondo in un periodo molto buio dell’informatica, anche le fiat sono più delle bmw in italia, aanche gli scarafaggi sono più degli esseri umani…

        • nastys

          Veramente le offerte di Wind non erano neanche convenienti considerando tutte le “ruberie” che facevano, e infatti ero Wind e poi passai a Vodafone per questo, non per la rete la cui differenza non si notava. Avevo pensato di triangolare passando a PosteMobile e poi di nuovo a Vodafone ma considerando i costi di attivazione non conviene proprio. La prima offerta di iliad è stata perfetta: costa pochissimo attivarla, costa pochissimo rinnovarla e ha molti più giga di quanti ne avrei avuti anche triangolando (a quel prezzo). Sarà anche stata un’offerta per farsi pubblicità ma è Per Sempre quindi io continuerò a pagare €5,99 senza brutte sorprese.

          Comunque penso che se Wind Tre funzionasse così male in mezza Italia, la gente spenderebbe un po’ di più e sceglierebbe TIM o Vodafone (non c’è tutta questa differenza di prezzo, e poi chi spenderebbe anche solo €1 per un servizio inutilizzabile?), ma come vedi tutti e tre hanno circa 1/3 del mercato ciascuno…
          In ogni caso stanno già migliorando moltissimo la rete Wind Tre (inclusa quella di iliad in RAN sharing) e iliad sta installando le proprie BTS che attiveranno nei prossimi 2 anni. E io pagherò ancora €5,99.

          • carlo

            mi arrendo

    • Pol Pastrello

      Sarebbe trasparenza anche pubblicare con l’offerta le statistiche di nperf che piazza Iliad e Wind come i più lenti nella fornitura del servizio. Quando si parla di trasparenza bisogna esserlo a 360° non solo dove si eccelle rispetto ai concorrenti.
      Sarebbe trasparenza anche evidenziare che dal 29 maggio l’offerta, per i nuovi clienti, è aumentata prima del 16,66% ed ora di un 33,34% (5,99€, 6,99€, agli attuali 7,99€). A fronte di questo aumento hanno incrementato il numero di giga che probabilmente rimarranno inutilizzati.

  • Pablo Bernocchi

    Anche vendere gli abbonamenti in perdita, non assumere nessuno (200 persone circa) e non investire nella rete nonostante le frequenze riservate. Se persino Gasparri si è risentito, e non è proprio mr. Concorrenza.

  • Valde Maro

    Coloro che cercano di gettare fango su Iliad sono solamente persone che lavorano per Tim ,Vodafone o Wind! Gli vorresti dare torto? Certo che no ,visto che vengono pagati da queste societá che per anni hanno fatto solamente il loro p…. Comodo! . Ecco che arrivano i francesi e tutto gira storto!! Brava Iliad! Grazie Iliad! Hai costi ragionevoli e funzioni e funzionerai sempre meglio!! Chapeau!!!!

    • Alex T

      io non lavoro per tim o altri, ho iliad ma fa abbastanza pena.. in certe zone non prende nemmeno.. quando vado a lavoro per quasi tutto il tragitto non posso ascoltare spotify perchè non prendono dati, idem le telefonate.. non puoi fare di tutta l’erba un fascio.. e ho tanti colleghi che già han tolto iliad per lo stesso motivo..

  • Valde Maro

    Volevo aggiungere anche un altra cosa per chi non lo sapesse….Iliad é in trattativa inoltrata con INWIT…Cosa vuol dire? Che presto la rete Iliad Sará pari o superiore della Tim….Allora mi domando e dico:…Chi vuol pagare di piú con le altre compagnie che lo facesse! Ognuno é libero di farr quello che vuole! Ovviamente sapete come si dice? Senza il fesso non campa il dritto!!!

    • pietro smusi

      Veramente sono in trattativa con TIM per l’utilizzo delle loro antenne…

      • VITA A COLORI NOURI COACHING

        no INWIT che è la proprietaria delle antenne TIM .
        INWIT e nella HOLDING TIM ( se si dice così )

  • Emilio Groppetti

    genio della comunicazione: “non siamo noi ad essere onesti, sono i concorrenti ad essere ladri”. Un po’ di studio della retorica classica farebbe bene a certe persone.