Pokémon GO: gli utenti potranno suggerire nuovi Pokéstop, ma solo in Brasile e Corea del Sud

Vezio Ceniccola

Una delle maggiori criticità di Pokémon GO, soprattutto, per chi vive lontano dalle grandi città, è la scarsa presenza di Pokéstop nelle proprie vicinanze. Per ovviare al problema, Niantic sta avviando un nuovo programma beta che permetterà agli allenatori di fare proposte per la scelta di nuovi Pokéstop.

Il programma sarà avviato a breve, ma ci saranno importanti limitazioni per il suo utilizzo: per i primi mesi sarà disponibile solo in Brasile e Corea del Sud e vi avranno accesso solo gli allenatori di livello 40 o più alto.

Coloro che vorranno candidare potenziali Pokéstop, dovranno inviare la loro richiesta allegando foto e descrizione del luogo. La candidatura verrà valutata dagli esperti del progetto OPR (Ingress Operation Portal Recon), che si occuperanno di stabilire se il luogo designato può essere davvero un Pokéstop.

LEGGI ANCHE: Pokémon GO strizza l’occhio ai bambini

I migliori candidati possibili per diventare Pokéstop sono i luoghi di passaggio o quelli che hanno un’importanta storica o artistica elevata, come piazze, stazioni, parchi, biblioteche ed altri particolari luoghi d’interesse.

Per il momento non sappiamo quando questo programma potrà essere esteso anche al resto del mondo, Italia compresa, ma probabilmente serviranno ancora molti mesi, visto che si tratta tuttora di un progetto sperimentale che prevede alcune limitazioni.

Via: The VergeFonte: Pokémon GO