APN Vodafone: configurazione per smartphone, tablet e router 4G

Emanuele Cisotti -

Vodafone è uno degli operatori più rilevanti del mercato italiano ed è per questo che la configurazione del suo APN è sicuramente un’operazione fondamentale. Se avete appena attivato una SIM Vodafone, se avete fatto la portabilità o se semplicemente avete appena cambiato smartphone vi lasciamo qui di seguito la nostra guida su come configurare il vostro smartphone (o tablet) con l’APN Vodafone.

È molto bene ricordarsi, prima di iniziare la configurazione, di cosa vuol dire configurare l’APN (in questo caso per Vodafone), cos’è un APN e quali rischi (pochi) potreste incontrare. Per questo motivo vi lasciamo questa guida generica sulla configurazione degli APN: Come si configura l’APN.

Configurazione automatica

È importante comprendere come la configurazione degli APN con Vodafone sia un’operazione per la maggior parte di voi probabilmente superflua. La quasi totalità degli smartphone commercializzati in Italia riconoscerà in automatico la SIM Vodafone appena inserita e configurerà in automatico i suoi APN. Nel caso però così non dovesse essere potete seguire guida che trovate qui sotto (per esempio se il vostro smartphone è di una marca particolare o se è stato comprato all’estero).

Configurazione manuale Android

Vediamo quindi come è possibile configurare l’APN Vodafone in pochi passaggi su uno smartphone Android generico. Se volete dettagli sui menù dei vari smartphone vi aiutiamo in questa guida. Su Android i menù sono diversi da modello a modello ma cercheremo di darvi un’infarinatura generale. Andate in Impostazioni > Rete e Internet > Rete Mobile > Nomi punti di accesso.

In alternativa potete cercare nelle impostazioni (se c’è una lente per la ricerca) il termine APN o Nomi punto di accesso.

Una volta in questo menù potete creare un nuovo APN premendo sul + o sui i tre puntini in alto a destra. Ecco le voci da utilizzare:

  • Nome: Vodafone Mobile (o qualsiasi che vogliate voi)
  • APN: mobile.vodafone.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: default,supl

Per il tethering (ovvero per usare il telefono come modem) create un nuovo APN con queste voci:

  • Nome: Vodafone Tethering (o qualsiasi che vogliate voi)
  • APN: web.omnitel.it
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: dun

Per gli MMS create un nuovo APN con queste voci:

  • Nome: Vodafone MMS (o qualsiasi che vogliate voi)
  • APN: mms.vodafone.it
  • MMSC: http://mms.vodafone.it/servlets/mms
  • Proxy MMS: 10.128.224.10
  • Porta MMS: 80
  • MCC: 222
  • MNC: 10
  • Tipo APN: mms

La SIM si connetterà alla rete internet non appena salverete questa voce e la selezionerete nel menù relativo. Per salvare l’APN solitamente si deve premere sui tre puntini e poi premere Salva, ma può cambiare da smartphone a smartphone.

È importante ricordare che Vodafone è uno dei pochi operatori che con certe tariffe fa pagare un costo aggiuntivo per il tethering. In quel caso potete tentare di non configurare il secondo APN e usare quindi il primo anche per il tethering.

Configurazione manuale iPhone/iPad

I passi su iOS, ovvero su iPhone o iPad sono assolutamente simili. Potete andare nelle Impostazioni > Cellulare > Opzioni dati cellulare > Rete dati cellulari e aggiungere un nuovo APN utilizzando le seguenti voci:

  • Dati cellulare / APN: Vodafone (o qualsiasi che vogliate voi)
  • MMS / APN: iphone.vodafone.it
  • Hotspot personale / APN: web.omnitel.it

Configurazione manuale router 4G

In questo caso l’unica voce che davvero vi interessa è quella dell’APN che nel caso di Vodafone è web.omnitel.it, tutto minuscolo.