Nuovi brevetti Microsoft su smartphone con doppio display e riconoscimento di input naturali: a cosa serviranno? (foto)

Vincenzo Ronca

Negli ultimi giorni Microsoft ha ricevuto l’approvazione di due nuovi brevetti che riportano in voga le voci sul Surface Phone, l’ipotetico smartphone del colosso di Redmond, già smentito in passato dai piani alti della stessa Microsoft.

Uno dei due brevetti si riferisce ad uno smartphone con doppio display: come potete vedere dalla prima immagine in galleria, il dispositivi brevettato sarebbe costituito da due display incernierati in modo per richiudersi ed assumere la classica forma di uno smartphone. La parte più interessante del brevetto è l’integrazione di un sistema di riconoscimento degli input naturali (NUI): ci si riferisce ad input dell’utente forniti mediante dispositivi che non ostacolano il naturale movimento umano.

LEGGI ANCHE: tutte le novità da IFA 2018

In questa classe di input potremmo trovare un microfono per il riconoscimento vocale, un eye tracker per cogliere i comandi impartiti mediante movimento oculare, un giroscopio per rilevare i movimenti degli arti e persino degli elettrodi non invasivi per monitorare l’attività elettrica cerebrale (EEG e simili). Questa classe di dispositivi di input può essere di tipo cablato o wireless.

Il secondo brevetto di Microsoft si riferisce ad un dispositivo simile a quello appena descritto: dalla terza immagine riportata in galleria potete dedurre le diverse configurazioni che può assumere il device, il quale integra lo stesso sistema di riconoscimento di input naturali descritto sopra.

Entrambi i brevetti sono stati concessi a Microsoft lo scorso 28 agosto. Non sappiamo se l’azienda intenda utilizzarli per sviluppare i suoi prossimi dispositivi oppure venderne i diritti ad aziende esterne.

Via: Patently Mobile