I tanti “passaggi” a Iliad (e non solo) causano ritardi e disagi: AGCOM cerca una soluzione

Vincenzo Ronca -

L’arrivo di Iliad nel mercato italiano ha sicuramente apportato un incremento della concorrenza e dell’offerta nell’ambito degli operatori mobili. In un intervallo di tempo relativamente stretto l’operatore francese ha raccolto un gran numero di nuovi clienti, provenienti da altri operatori, e questa ha causato frequenti ritardi e disagi nelle procedure di portabilità delle utenze.

AGCOM è al corrente del problema e si sta interrogando, coinvolgendo gli operatori mobili, su come risolvere o quantomeno migliorare la situazione. Stando a quanto riportato da CorCom, sembra che l’operatore più in difficoltà nell’eseguire le portabilità verso Iliad sia Vodafone, con ritardi che arrivano anche a 10 giorni lavorativi. A sommarsi al problema, vi sono anche le portabilità da eseguire per chi ha scelto di passare dall’operatore rosso a Wind Tre.

LEGGI ANCHE: tutte le novità da IFA 2018

Per mitigare questi disagi, AGCOM ha convocato una riunione per tutti gli operatori mobili che si terrà oggi 31 agosto: al centro del dibattito vi è la delibera n.147/11/CIR della stessa AGCOM, la quale prevede che ogni operatore abbia una capacità di evasione giornaliera per i processi di portabilità del numero pari a 30.000 richieste. Nel caso questa soglia venga superata, l’operatore che le riceve può prendersi del tempo supplementare per elaborarle.

Nel caso specifico di Vodafone, si è passati dalle 30.000 mila alle 36.000 richieste di portabilità comunicate al AGCOM nell’ultimo mese.

Anche voi avete avuto esperienze di disagi simili nella procedura di portabilità? Vi ricordiamo che, nel caso si verificassero dei ritardi, potreste aver diritto ad un indennizzo da parte dell’operatore.

Via: Corriere Comunicazioni
  • Alessandro Granata

    chiesto ieri la portabilità da Vodafone… avrò dei problemi tra poco

  • Vaulenst

    ci sono volute due settimane per passare da vodafone ad iliad per me

  • Pietro

    Letto molto sul lato Vodafone. Dall’altro pur essendo (lo ammetto) il miglior operatore Italiano a livello di performances è anche il più caro quindi non mi stupisce che in molti con l’avvento di Iliad a costi più che dimezzati cambino (malgrado gli eventuali problemi di gioventù) verso il nuovo operatore. Personalmente io son passato a posteriori (cioè dopo 2 mesi di aver numero nativo Iliad ho richiesto portabilità) da TIM ad Iliad. Lamento (ma proprio per trovare il pelo nell’uovo) che tranne il messaggio sul sito Iliad (la portabilità avverrà giorno X compatibilmente con le tempistiche dell’operatore cedente, la data quindi e’ indicativa e non sicura) non ho ricevuto alcun sms ne sulla sim tim ne su quella iliad ne aggiornamenti sullo stato. Tuttavia al giorno comunicato (2 giorni lavoritivi che poi son diventati 4 visto weekend di mezzo ma è normale) il passaggio è avvenuto correttamente e con mia sorpresa dopo meno di 24 ore dalla portabilità il mio credito residuo di TIM era già accreditato su Iliad. Ho fatto diverse portabilità ma in assoluta questa è stata perfetta in tutto (tranne un po’ di carenza di comunicazione).

  • Simone Dalmonte

    Titolo corretto: anni di politiche mazzia vecchi clienti e manovre sempre al limite del truffaldino da parte degli operatori (uno in particolare), hanno fatto fuggire un mare di persone verso il nuovo che avanza…. Ciò mi ricorda qualcosa…. ⭐⭐⭐⭐⭐

  • Mirella Simonini

    Ho attivato la sim Iliad il 23 di agosto, mi pare, e il martedi successivo 28 agosto era già stata completata la portabilità del mio numera da wind. Io devo dire sono molto contenta del cambio.