Apple cede a Huawei il secondo posto nella classifica dei maggiori produttori di smartphone, ma ride lo stesso

Il flop di Samsung Galaxy S9 infatti la avvicina paradossalmente alla vetta e con gli iPhone 2018 potrebbe presto fare la voce grossa.
Apple cede a Huawei il secondo posto nella classifica dei maggiori produttori di smartphone, ma ride lo stesso
Edoardo Carlo
Edoardo Carlo

Counterpoint qualche settimana fa aveva già tratteggiato il nuovo podio dei maggiori produttori di smartphone al mondo e ora Gartner lo conferma in toto: Huawei è (quasi) ufficialmente il secondo colosso mondiale, dietro a Samsung, ma ormai davanti ad Apple. Mai come questa volta però, i numeri sono necessari per cogliere davvero i reali rapporti di forza, giunti a metà del 2018.

Che Huawei sia in straordinaria ascesa è ormai ampiamente certificato, forte di una crescita del 38,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, che le fa sfiorare le 50 milioni di unità vendute. Il 13,3% delle quote di mercato le hanno consentito di mettere la freccia nei confronti di Apple, ferma all'11,9% (-0,2%). Tuttavia, il gigante di Cupertino ha ulteriormente migliorato i numeri macinati l'anno passato e, soprattutto, in questo 2018 deve ancora sfoderare il suo tris di assi – ovvero i tre iPhone 2018, previsti per settembre.

L'imminente occasione per controsorpassare Huawei – che proverà a respingere l'attacco lanciando Mate 20 – non è il solo risvolto positivo di uno scenario soltanto apparentemente penalizzante. Samsung infatti è sì saldamente al comando, ma il flop di Galaxy S9 e S9+ (-3,3% in un anno e 10 milioni di unità in meno vendute) ha fatto sì che gli inseguitori ricucissero il divario. La vetta è dunque più vicina per Apple, che difficilmente la raggiungerà nel breve/medio termine, ma che comunque gongola vedendo arrancare i rivali di sempre – basterà Galaxy Note 9 a risollevare la situazione?

Chiusura infine sul duopolio dei sistemi operativi mobili: degli oltre 374 milioni di smartphone venduti in questa prima metà dell'anno, ben 329,5 milioni sono equipaggiati con il robottino verde (88% di quote di mercato), mentre la restante fetta va quasi interamente ad iOS (11,9%). Gli altri sistemi operativi superano di poco le 100 mila unità complessive, per una percentuale ormai del tutto trascurabile.

Fonte: Gartner

Commenta