Qualcomm: il nuovo SoC top di gamma vanterà un’unità di calcolo neurale dedicata e… un nome più lungo?

Edoardo Carlo Ceretti

Secondo quanto riportato dal celebre leakster Roland Quandt, Qualcomm non avrebbe alcuna intenzione di perdere terreno nei confronti di Huawei e starebbe dunque preparando specifiche contromosse. L’anno scorso, il colosso cinese fu capace di lanciare il trend dell’intelligenza artificiale integrata negli smartphone, grazie ad un’unità dedicata per il calcolo neurale integrata nel suo SoC top di gamma Kirin 970. Ora, il rivale a stelle e strisce avrebbe tutte le intenzioni di seguirne le orme.

Se Huawei infatti proseguirà sulla strada tracciata nel 2017 con il suo nuovo Kirin 980, in Qualcomm fervono i preparativi per il nuovo chip top di gamma che – proprio come la controparte cinese – sarà realizzato per mezzo dell’innovativo processo costruttivo a 7 nm. E secondo le voci di corridoio, il nuovo SoC integrerebbe proprio un’unità neurale dedicata, finalizzata ad un’implementazione ancora più raffinata dell’intelligenza artificiale.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Note 9, la recensione

Per l’occasione, Qualcomm starebbe pensando anche ad un cambio di passo nella nomenclatura dei suoi chip. Probabilmente al fine di evitare confusione fra i chip mobile e quelli destinati ai notebook Windows 10 sempre connessi, il nuovo SoC per gli smartphone top di gamma 2019 potrebbe chiamarsi non più Snapdragon 855 – troppo simile al già annunciato 850 per notebook – bensì Snapdragon 8150. Novità ancora tutte da confermare, ma che Qualcomm voglia fare la voce grossa nei confronti dell’agguerrita concorrenza, è tutt’altro che in discussione.

Via: RedditFonte: Winfuture.de
  • Psyco98

    Ma tipo 8000 faceva troppo schifo? Ormai hanno incasinato i nomi su tutte le fasce, basterebbe ripartire con 4000, 6000 e 8000, che avrebbe pure senso perché se ricordo bene il soc per smartwatch lo hanno chiamato 2000.