Gli account Instagram potrebbero essere violati da una minaccia non identificata: siete stati coinvolti? (aggiornato: replica di Instagram)

Vincenzo Ronca -

Oggi vi riportiamo la presenza di una minaccia per gli account personali Instagram, la quale potrebbe violare i profili utente del noto social network con lo scopo di cancellarne o modificarne le informazioni personali.

La notizia si basa su alcune segnalazioni effettuate da utenti Instagram al sito Mashable, i quali avrebbero lamentato la violazione del proprio account. Queste violazioni, nella maggior parte dei casi, hanno causato il logout dei profili interessati con conseguente cambiamento della password e foto profilo personale (in favore di alcuni curiosi avatar di personaggi Disney e Pixar). Nella procedura di reimpostazione della password, gli utenti sono stati dirottati ad un sito con dominio russo.

LEGGI ANCHE: Onyx Boox Note, la recensione

Instagram ha risposto alle segnalazioni riconoscendo il problema e comunicando di essere già a lavoro per risolverlo e permettere agli utenti di tornare in possesso dei propri account personali. Il consiglio per prevenire la minaccia è quello di abilitare l’autenticazione in due fattori.

Fateci sapere se anche voi siete state vittime di questo problema e se siete già riusciti a tornare in possesso del vostro profilo.

Aggiornamento15/08/2018 ore 09:30

Instagram ha pubblicato un post ufficiale sul suo blog in merito alle segnalazioni relative agli account violati. Il social network ha riconosciuto il problema e consigliato diverse misure di sicurezza per prevenirlo:

  • Nel caso riceviate un’email relativa ad un cambio di indirizzo email non richiesto da voi, cliccate su “ripristina questa modifica” e provvedete a modificare la password del vostro account
  • Sarebbe bene usare una password sufficientemente complicata, nella quale siano inclusi anche caratteri speciali
  • Nel caso vogliate ripristinare il vostro account, fate riferimento a questa pagina
  • Sarebbe bene revocare l’accesso a qualsiasi app e servizio di terze parti sospetti ed abilitare l’autenticazione in due fattori

Via: Cnet, Instagram