Qualcomm presenta Snapdragon 670: performance e Intelligenza Artificiale per la fascia media

Giuseppe Tripodi

Qualcomm ha annunciato il suo nuovo chip della serie 600: parliamo di Snapdragon 670, che come di consueto diventerà il punto di riferimento per i dispositivi di fascia media. Attualmente, i processori Snapdragon 6xx sono adottati da oltre 1.450 device e le migliorie introdotte da Qualcomm non potranno che rafforzare l’offerta dell’azienda statunitense.

Ancora una volta, Qualcomm scommette su quattro fattori per migliorare l’esperienza degli utenti: Intelligenza Artificiale, Performance, Fotocamera e Multimedialità. Andiamo quindi a vedere cosa cambia in questi quattro settori, ma prima una rapida panoramica dei componenti inclusi in questo SoC (System on a Chip):

L’insieme di questi componenti garantiscono migliorie sensibili rispetto alla precedente generazione, Snapdragon 660. In particolare, in termini di Intelligenza Artificiale, le prestazioni di questo Snapdragon 670 sono 1,8 volte superiori rispetto al suo predecessore. Questo è dovuto anche all’utilizzo del DSP Hexagon 685, un proceessore dedicato esclusivamente all’esecuzione di istruzione ricorrenti, ossia quel genere di operazioni che sono la base del machine learning.

Perlando di performance, l’architettura octa-core basata su CPU Kyro 630 dovrebbe garantire prestazioni del 15% superiori rispetto a Snapdragon 660, mentre la GPU Adreno 615 porta un miglioramento del 25% rispetto alla generazione precedente.

LEGGI ANCHE: Il nuovo Kirin 980 di Huawei sarà il primo SoC realizzato a 7 nm

Ovviamente Qualcomm non dimentica le esigenze dei fotografi della domenica: l’ISP di questo nuovo SoC supporta una fotocamera singola fino a 25 megapixel, oppure un’architettura dual camera per scatti fino a 16 megapixel. Non mancano neanche il supporto allo slow motion, a tecnologie per la riduzione del rumore e alla registrazione di video in 4K (che richiedono anche il 30% in meno di energia, rispetto a Snapdragon 660).

Per quel che riguarda il comparto multimediale, Qualcomm scommette su display con risoluzione FHD+, prestazioni sonore del suo Aqstic audio e supporto alle più comuni API per il gaming, incluse Vulkan e Unity.

Infine, non manca l’ormai consueta ricarica rapida (Quick Charge 4+) e le velocità di connessione sono sempre ai massimi livelli: il modem LTE X12 garantisce download fino a 600 Mbps e upload fino a 150 Mbps.

Il nuovo chip Qualcomm Snapdragon 670 viene lanciato ufficialmente oggi e i primi dispositivi commerciali che lo adotteranno saranno in vendita entro la fine dell’anno.