Sembra che Ho. Mobile supporti RCS: messaggi con immagini e video, invece di semplici SMS

Giuseppe Tripodi - Tuttavia, sembra esserci qualche problemino e attualmente l'intero protocollo sembra ancora in fase embrionale

Si parla ormai da anni di RCS (Rich Communication Services): per chi non lo conoscesse ancora, si tratta di un protocollo di telefonia che, prima o poi, rimpiazzerà gli SMS con messaggi arricchiti, che supportano invio di contenuti multimediali (foto, video, audio),  trasferimento file, chat di gruppo e molto altro. Trattandosi di un protocollo di comunicazione, il supporto o meno ad RCS dipende dall’operatore.

Attualmente, in Italia Vodafone è l’unico operatore ad aver introdotto ufficialmente il supporto ad RCS, che viene sfruttato tramite l’app dell’operatore chiamata Message+. Tuttavia, sembra che anche ho. Mobile supporti RCS, anche se non ci sono ancora comunicazioni ufficiali da parte del gestore e potrebbe trattarsi di un (gradito) “errore”, dovuto al fatto che l’operatore virtuale utilizza la rete LTE di Vodafone. Avevamo visto qualcosa di simile per quel che riguarda il VoLTE, che sembra supportato dalle impostazioni ma poi effettivamente non funziona.

LEGGI ANCHE: ho. Mobile non supporta le chiamate VoLTE, anche se il vostro smartphone potrebbe dirvi il contrario

In ogni caso, come testimoniato dagli screeshot in fondo, oggi ho utilizzato con successo il protocollo RCS, con una SIM ho. Mobile e l’app Messaggi di Samsung. Come si vede dalle immaggini, l’app cambia colore al box di testo e al tasto Invio quando anche l’interlocutore supporta il protocollo RCS: in questo caso, il colore di riferimento è il verde, mentre per i normali SMS l’app utilizza l’arancione. Un’esperienza simile a quella di iPhone, che differenzia con il colore le chat scambate via iMessage e gli SMS.

Differenza tra messaggi RCS e SMS: a sinistra (in verde) una chat RCS, a destra(in arancione) una conversazione via SMS

Utilizzando le chat RCS, con Nicola ci siamo inviati immagini senza pagare alcunché (no, non erano MMS); inoltre, i Rich Communication Services introducono anche i rapporti di consegna (Consegnato e Letto) ed un popup quando l’interlocutore sta digitando, prorpio come una qualsiasi app di messaggistica istantanea.

Nelle ultime ore abbiamo effettuato diversi test e l’unica app con cui siamo riusciti a far funzionare i messaggi con protocollo RCS è quella sviluppata da Samsung (test eseguiti su Galaxy S8 e S8+): al contrario,  Messaggi di Google (che in teoria dovrebbe supportare RCS), si blocca durante la configurazione. Infine, sono riuscito ad utilizzare parzialmente RCS chattando con Emanuele (con SIM Vodafone e app Message+ installata), ma sembra che il software di Vodafone blocchi l’invio e la ricezione delle immagini.

Precisiamo che il protocollo RCS include anche alcune funzioni legate alle chiamate: supporto alle videochiamate, condivisione di file e posizione geografica durante la telefonata e molto altro, ma nei nostri test non siamo riusciti ad utilizzare nessuna di queste funzioni.

Insomma, sembra che con il protocollo RCS siamo ancora in una fase embrionale e non è neanche del tutto chiaro se il supporto di ho. Mobile sia voluto o sia un “effetto collaterale” della rete 4G di Vodafone. Abbiamo provato a contattare l’operatore virtuale, ma non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta.

In ogni caso, da tempo Google spinge verso l’adozione del protocollo RCS, che porterebbe gli utenti Android di tutto il mondo a poter chattare senza neanche bisogno di scaricare un’app di terze parti: BigG collabora da tempo con gli operatori di tutto il mondo per implementare il protocollo in questione e, da qualche mese, il servizio funziona già negli USA e in Messico, ma solo per il settore business.

Dal canto nostro, noi ci auguriamo che gli operatori lo adottino in massa al più presto, in modo da garantire agli utenti la possibilità di chattare con l’app Messaggi di default per abbandonare definitivamente gli SMS.

  • fra

    Ma quanto “costano” ? Come un SMS ?

    • cristiano

      non costano niente “viaggiano su internet”

      • MA22

        Allora meglio whatsapp

  • Ugo

    ok.
    sicurezza?
    criptati end-to-end?
    metadati inclusi?

    • cristiano

      se ne parlava tempo fa..non sono criptati end-to-end

    • peppeuz

      Nessun tipo di criptazione, non sono il tipo di messaggistica per chi cerca privacy 🙂

  • Gabriele

    piuttosto si sa se un giorno supporteranno il VoLTE, oppure lasceranno sempre l’esclusiva alla casa madre?

  • acca

    Certo che Google se si può complicare la vita si impegna…

  • Maurizio Tosetti

    schifezza allo stato puro, meglio i vecchi Sms.

  • Mako

    confermo che messaggi non riesce ad attivare l’rcs, ma ho avuto tempi lunghissimi anche con vodafone, dopo la richiesta, 3-4 giorni e mi si è attivato dopo la notifica via sms

  • leonardo

    Non vedo perché uno dovrebbe utilizzarli, qualunque app di messaggistica fa lo stesso lavoro, ed inoltre questo richiede che anche l’altra persona li supporti