Samsung ha brevettato un nuovo sensore impronte ultrasonico: sarà quello di Galaxy S10?

Vezio Ceniccola

Come già rivelato in alcuni rumor precedenti, Samsung è al lavoro su una nuova tecnologia di autenticazione, in arrivo probabilmente a partire dal prossimo Galaxy S10. Un nuovo brevetto pubblicato recentemente dall’United States Patent and Trademark Office (USPTO) conferma che si dovrebbe trattare proprio dell’attesissimo sensore per le impronte digitali sotto al display e che dovrebbe utilizzare una tecnologia ultrasonica per il riconoscimento.

Il brevetto, richiesto lo scorso 22 gennaio dall’azienda coreana, include al suo interno immagini e informazioni relative a questa tecnologia. Grazie all’utilizzo di un sensore ottico, un modulo ultrasonico e altri componenti dedicati, il sensore biometrico sarebbe in grado di riconoscere l’impronta in un’area delimitata del display, probabilmente posizionata nella parte inferiore.

Questa tecnologia potrebbe, però, essere usata anche per la realizzazione di lettori impronte in altre parti della scocca, anche per i tradizionali sensori posteriori utilizzati sinora dall’azienda. Il vantaggio di tale cambiamento sarebbe relativo sia all’aumento della velocità di lettura che alla maggior affidabilità di questo tipo di sensore, soprattutto se confrontato con le attuali tecnologie di sensori sotto al display.

LEGGI ANCHE: Goodix presenta il suo sensore impronta

Per adesso non ci sono conferme precise riguardo ad una possibile implementazione di questo nuovo sensore, ma gli indizi già citati ad inizio articolo fanno pensare che tale tecnologia potrebbe essere utilizzata sui nuovi Galaxy S10, in arrivo nella prima parte del prossimo anno. Le tempistiche sembrano corrispondere, dunque vedremo se nelle prossime settimane scopriremo altre informazioni su questa importante novità.

Via: Patently Mobile