Logo 3 Italia

Wind e Tre chiariscono finalmente la quantità di dati in roaming UE compresi nelle tariffe

Roberto Artigiani -

Rispettando quanto previsto dalla normativa europea Roaming Like At Home, Wind e Tre hanno pubblicato sul suo sito le specifiche sul traffico dati incluso nella propria offerta utilizzabile all’estero in uno dei Paesi dell’UE.

La quantità di dati disponibili all’estero è correlata al costo mensile della propria offerta. Al di sopra della soglia gli operatori sono autorizzati a far pagare il traffico dati a consumo. Nello specifico potete far riferimento alle informazioni riportate nelle apposite pagine e alle tabelle presente sui siti ufficiali di Wind e Tre:

LEGGI ANCHE: Tutte le offerte Tre

Le indicazioni delgli operatori per calcolare la quantità di dati disponibili sono piuttosto semplici e, ovviamente, riflettono quelli della normativa UE: basta prendere il costo mensile, dividerlo per 6 e moltiplicare il risultato per 2. L’unica complicazione è che per i privati il costo deve essere considerato al netto dell’IVA, lo scorporo non è necessario invece per gli utenti con partita IVA.

Ogni cliente può comunque verificare la soglia disponibile in roaming nell’area clienti, usando l’app ufficiale o chiamando l’assistenza. Superata la soglia massima, sia Wind che Tre applicheranno un sovrapprezzo di 0,7 cent per ogni MB (tariffato a blocchi di 1 KB), stando alle tariffe valide fino alla fine dell’anno. In ogni caso prima dell’esaurimento dei dati dati disponibili i clienti riceveranno un SMS informativo con tutti i dettagli.

Via: MondoMobileWebFonte: Tre
  • sidelait

    “L’unica complicazione è che per i privati il costo deve essere considerato al netto dell’IVA, lo scorporo non è necessario invece per gli utenti con partita IVA.”

    invece è proprio il contrario di quello che scrivete.
    Difatti in coda alla tabella presente sul sito di tre è scritto “** I Giga sono calcolati sul costo Iva inclusa. Per i clienti con Partita Iva il costo è da considerarsi Iva esclusa.”