Samsung pensa al futuro delle RAM e lancia un nuovo chip LPDDR5 da 8 Gb (foto)

Vezio Ceniccola

I laboratori di Samsung Electronics hanno prodotto un nuovo risultato degno di nota, sviluppando il primo chip LPDDR5 DRAM da 8 Gigabit con processo produttivo a 10 nm. I chip DRAM sono i componenti base dei moduli RAM inseriti in smartphone, tablet e altri prodotti tecnologici, dunque si tratta di un passo importante per quanto riguarda le memorie per dispositivi mobili, visto che il nuovo chip sembra indirizzato prevalentemente a supportare in maniera migliore sia l’intelligenza artificiale che l’imminente connettività 5G.

Il nuovo chip da 8 Gb LPDDR5 è in grado di supportare velocità di trasferimento fino a 6.400 Mb/s, vale a dire 1,5 volte di più rispetto alle precedenti soluzioni basate su LPDDR4X. Le possibili configurazioni di utilizzo sono due: oltre a quella che raggiunge la velocità massima e opera a 1,1 V, è disponibile anche una soluzione che utilizza 1,05 V e permette velocità fino a 5.500 Mb/s.

Se confrontata con la generazione precedente, la nuova tecnologia LPDDR5 porta con sé notevoli vantaggi. Le velocità di trasferimento sono aumentate ma, soprattutto, sono stati ottimizzati i carichi energetici, realizzando una migliore gestione dei consumi. Grazie anche ad una nuova modalità “deep sleep mode”, si parla di una riduzione dei consumi energetici fino al 30% rispetto a LPDDR4X.

LEGGI ANCHE: Il mercato delle app continua a crescere

Le soluzioni LPDDR5 si posizionano in prima linea per lo sviluppo dei nuovi moduli RAM che saranno adottati da tutti gli smartphone in arrivo nei prossimi anni. Samsung ha già realizzato un primo prototipo di modulo da 8 GB di RAM che utilizza 8 chip da 8 Gb LPDDR5, dunque l’avvento di questa tecnologia è davvero molto vicino.

Fonte: Samsung