Il 5G entra nel vivo in Italia: entro settembre verranno assegnate le bande di frequenza

Vincenzo Ronca

Da diverso tempo vi aggiorniamo sullo sviluppo della tecnologia del 5G nel nostro Paese ed oggi vi riportiamo un passo fondamentale per l’approdo definitivo di questa nuova piattaforma di telecomunicazione nel nostro mercato. Da oggi, infatti, si apre il bando di assegnazione delle frequenze di trasmissione relative al 5G.

La notizia arriva direttamente dal Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, secondo la quale l’assegnazione delle frequenze si svolgerà mediante un’asta tra tutte le aziende interessate, che presenteranno domanda di partecipazione entro il 2 agosto. Lo spettro totale delle frequenze in vendita ammonta a 1.275 MHz, diviso in tre bande principali: 694-790 MHz, 3600-3800 MHz e 26.5-27.5 GHz. In termini economici, sono in gioco cifre che vanno da 32,6 a 676 milioni di euro, in dipendenza dalla banda considerata.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Band 3, la recensione

L’unico punto interrogativo della vicenda è quello relativo alla banda dei 700 MHz, la quale già sarebbe utilizzata dalle trasmissioni televisive in digitale terrestre. I conseguenti potenziali problemi di “affollamento” dovrebbero essere mitigati dall’obbligo di utilizzo, da parte delle TV in vendita dal 1 gennaio 2017, di un sintonizzatore DVB-T2 con HEVC.

La nuova tecnologia del 5G non soltanto permetterà delle velocità di trasmissione dati, in entrambi i sensi, sensibilmente più alte ma anche una maggiore ottimizzazione della rete stessa, riuscendo a gestire molti più dispositivi contemporaneamente, rispetto alla rete 4G attuale, tenendo alto il livello di performance.

Via: Tom's HardwareFonte: Ministero Sviluppo Economico