Ho. Mobile non vuole rischiare ritardi come Iliad: sospesa la vendita online (Aggiornato)

Giuseppe Tripodi -

Il nuovo operatore virtuale di Vodafone, ho. mobile, è arrivato ufficialmente lo scorso venerdì, ma sembra aver già raggiunto un discreto successo. Proprio a causa di questa grande richiesta e, forse, volendo evitare i numerosi ritardi nella consegna di cui si sono lamentati alcuni sfortunati clienti Iliad, il nuovo MVNO di Vodafone consiglia caldamente di attivare la SIM in punto vendita, evitando quindi l’autenticazione online e la spedizione della SIM.

Provando ad acquistare una SIM online, infatti, viene visualizzato il seguente messaggio:

A causa del grande successo del lancio, suggeriamo di scegliere “Ritiro e pago in un punto vendita”. Le tempistiche di spedizione e videochiamata potrebbero essere lunghe.

LEGGI ANCHE: ho. mobile offre minuti ed SMS illimitati e 30GB a 6,99€

Inoltre, il tasto per la spedizione a casa della SIM, che prevede la videochiamata di autenticazione, è oscurato e – seppur sempre cliccabile – evidentemente sconsigliato. La procedura suggerita, quindi, prevede il semplice ordine online (inserendo i propri dati anagrafici) e il ritiro e pagamento in un punto vendita autorizzato, la cui mappa verrà visualizzata direttamente sul sito ufficiale dell’operatore.

Aggiornamento27/06/2018

Già ieri Ho. Mobile aveva iniziato a sconsigliare l’acquisto online con spediziona a casa della SIM, ma adesso l’operatore virtuale di Vodafone ha completamente disabilitato questa possibilità. L’unica forma di acquisto possibile, quindi, rimane l’ordine online con ritiro e pagamento in un punto vendita, come è possibile constatare immediatamente visitando il sito ufficiale.

Questo aggiornamento non stupisce poi molto, considerando anche le numerose lamentele di chi aveva provato ad acquistare una SIM eseguendo l’autenticazione tramite videochiamata per poi vedersi rimandato in negozio. Da circa due giorni, infatti, gli operatori del servizio clienti, al minimo problema (spesso difficoltà nell’ottenere una foto del documento a fuoco), suggerivano immediatamente ai nuovi utenti di acquistare la SIM in un punto vendita fisico.