Garmin Fenix 5 Plus visto con gli occhi di un atleta campione: intervista a Marco De Gasperi

Redazione -

In collaborazione con Garmin

Diventa oggi ufficiale la nuova iterazione dello sportwatch più famoso e più popolare fra i veri sportivi. Parliamo ovviamente di Fenix 5 Plus, che descrive non un nuovo sportwatch ma anzi un’intera famiglia di sportwatch, declinati e differenziati quasi solo per le loro dimensioni: Fenix 5S Plus, Fenix 5 Plus e Fenix 5X Plus.

Il punto cardine di questa nuova famiglia Plus è la possibilità di funzionare in modo totalmente indipendente dallo smartphone, che diventa solo il dispositivo su cui raccogliere i dati al termine dell’attività fisica. Troviamo infatti l’introduzione di Garmin Pay, il sistema di pagamento contactless dell’azienda che permette di registrare una carta di credito al polso e pagare poi avvicinando l’orologio al POS e inserendo un PIN tramite i controlli dello stesso, ma solo la prima volta durante il giorno o per massimizzare la sicurezza dopo esservi levati l’orologio dal polso.

Parliamo poi anche di musica offline con la possibilità di scaricare 4 GB di musica (fino a 900 brani circa) nella memoria dedicata dell’orologio e ascoltarla poi con un paio di cuffie Bluetooth, senza quindi la necessità di utilizzare lo smartphone come intermediario. Potrete caricare i vostri brani tramite il computer ed il cavo in dotazione, oppure mettere offline parte della libreria del vostro account Deezer Premium (e presto altri partner).

Infine impossibile non parlare di mappe precaricate (chiamate TopoActive). All’interno della memoria di Fenix 5 Plus ci sono le mappe (arricchite da Garmin) di 37 nazioni europee, che vi permetteranno di andare a fare attività fisica all’aperto anche in zone che non conoscete. E proprio con questo intento che troverete implementata anche la funzione Popularity Routing, forse la nostra preferita fra quelle che abbiamo provato. Direttamente da smartphone (o da PC se vorrete un colpo d’occhio migliore sulle mappe) potrete progettare un tragitto di corsa o bici del chilometraggio da voi scelto e nella direzione selezionata. Il software non si limiterà a crearvi un percorso qualsiasi ma lo farà in base ai dati raccolti grazie agli altri utenti Garmin, permettendovi di battere sentieri sicuri, non addentrandovi in strade malfamate o estremamente trafficate da auto. Tramite il software per il computer è anche possibile visualizzare la heatmap, ovvero una rappresentazione visiva delle strade più scelte dagli altri sportivi.

Parlando di mappe non dimentichiamoci della funzione Around Me che permette di scovare punti di interesse (come un bar o una farmacia) direttamente dal proprio polso e con pochi passaggi. Entrando più nel dettaglio Fenix 5 Plus è dotato di altimetro, barometro e bussola a 3 assi per una massima precisione nel calcolo del movimento. Anche il posizionamento è stato perfezionato, aggiungendo al GPS e al GLONASS anche il supporto ai satelliti Galileo.

Tutto ciò che di buono avevate trovato sulla precedente generazione Fenix 5 è poi confermato. Potrete quindi cimentarvi in una enorme quantità di sport ai quali si aggiungono anche gli esercizi ellittici, stepper, boxe/kickboxe e una nuova integrazione con i campi da golf grazie alla possibilità di scaricarli da Garmin Connect. In più per i runner ed i ciclisti su percorsi più complessi è ora integrata anche la funzione di ClimbPro che vi mostra il numero di salite che dovrete affrontare, la distanza e la percentuale e l’inclinazione residua della salita che state percorrendo in quel momento.

Solo per il Fenix 5X Plus troviamo poi la tecnologia PulseOx, basata sulla presenza di un pulsossimetro che misura la saturazione di ossigeno nel sangue, molto comodo per chi pratica alpinismo, permettendovi di sapere se il fisico si sta acclimatando correttamente. Questo sensore può anche essere utilizzato nel sonno per il rilevamento delle apnee notturne.

La qualità costruttiva di Fenix è famosa fra i più esperti e adesso la linea Fenix si arricchisce anche di una variante in titanio per una variante ancora più leggera. Anche il più piccolo, Fenix 5S Plus si allinea con il resto della famiglia utilizzando uno schermo da 1,2 pollici con risoluzione di 240 pixel di diagonale. Impossibile non citare il nuovo cinturino Quick Fit che può essere sganciato e riagganciato in un attimo, per passare magari da una versione più elegante ad una sportiva in un battito di ciglia.

La famiglia Fenix 5 Plus arriva in commercio con un prezzo che parte da 699,99€ che sale per le varianti di dimensione, materiali della cassa e del vetro, oltre che di cinturino.

A seguire una nostra prova di Fenix 5 Plus, dove vi raccontiamo i punti salienti di questo dispositivo.

Come accennato nel video precedente, abbiamo intervistato un testimonial d’eccezione: Marco De Gasperi. Marco è un famoso sky runner, che di recente ha stabilito un nuovo record nella Alagna – Monte Rosa – Alagna: 3.500 metri di dislivello, 31 Km, in 4 ore, 20 minuti e 33 secondi. Un sportivo d’alta montagna, che usa da anni i prodotti Garmin per allenarsi, e quindi il nuovo Fenix 5 Plus, anche alla luce della resistenza che lo contraddistingue.

Tutta la gamma Fenix 5 Plus è infatti concepita per essere utilizzata in qualsiasi situazione e ambiente, anche quelli “ostili” in cui opera Marco. La combinazione del vetro zaffiro o del vetro minerale, e del titanio o dell’acciaio inossidabile, le  garantiscono la leggerezza e la robustezza che un corridore d’alta quota come lui è in grado di apprezzare davvero.

Con Marco abbiamo quindi voluto approfondire una conoscenza dei prodotti Garmin che ha radici annuali, e scoprire un sport forse poco conosciuto ma indubbiamente suggestivo da vedere: le immagini che accompagnano la nostra intervista parlano da sole.