Apple ha promesso che con iOS 12 le app si avvieranno il 40% più veloce, sarà vero? Scopriamolo! (video)

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo le diverse critiche ricevute circa il peggioramento delle prestazioni generali dei dispositivi con iOS 11 installato e lo scandalo sollevato dall’obsolescenza programmata per gli iPhone più datati, c’era grande interesse da parte di pubblico e critica per capire se Apple si sarebbe impegnata a voltare pagina ed lavorare con maggiore attenzione all’ottimizzazione di tutti i dispositivi supportati. Il gigante di Cupertino ha risposto presente, promettendo un incremento prestazionale tangibile, soprattutto sui modelli meno recenti. Per capire quanto ci sia di vero, ecco accorrere in nostro aiuto primi video comparativi fra la prima beta di iOS 12 e l’ultimo firmware stabile, ovvero iOS 11.4.

Il primo test è probabilmente il più significativo, perché prende in esame il più datato fra i dispositivi ufficialmente supportati, ovvero iPhone 5S. Come potete constatare voi stessi dalle immagini, appare piuttosto tangibile quel 40% di velocità in più nell’avvio delle app che Apple ha vantato sul palco del WWDC 2018 per il nuovo iOS 12. Nonostante si tratti di un confronto fra una versione stabile e una prima beta, le app si aprono sempre in leggero anticipo in iOS 12 ed in generale l’esperienza di utilizzo appare più fluida e reattiva.

LEGGI ANCHE: Come installare la beta di iOS 12 senza account sviluppatore

Il secondo video invece mette faccia a faccia due iPhone 8 – quindi un modello ben più recente e performante – uno con iOS 11.4 installato e l’altro con la beta di iOS 12. Sorprendentemente, anche in questo caso lo scarto prestazionale a favore della nuova versione di iOS sembra netto, a testimonianza del grande lavoro portato avanti da Apple. Con ancora 3 mesi di sviluppo prima del rilascio definitivo, iOS 12 non potrà che migliorare ulteriormente, per la gioia degli Apple fan.

Via: 9to5 Mac