Apple ha iniziato a produrre i processori per i prossimi iPhone

Giuseppe Tripodi E per la prima volta, Apple utilizzerà il processo costruttivo a 7nm

Secondo quanto riportato da Bloomberg, la società taiwanese TSMC, partner di Apple che ha prodotto gli ultimi chip per l’azienda della mela, avrebbe avviato la produzione dei SoC per gli iPhone del 2018. Seguendo la nomenclatura tipica dell’azienda, il prossimo chip si chiamerà probabilmente Apple A12 e verrà realizzato utilizzando il processo costruttivo a 7 nanometri.

Il passaggio da 10 nanometri (con cui è stato realizzato il SoC A11 attuale) a 7 nanometri dovrebbe portare incrementi di performance e minor consumo di energia, risparmiando anche spaizo all’interno del dispositivo.

LEGGI ANCHE: iPhone SE 2 potrebbe essere diverso da quanto visto finora

TSMC non ha voluto commentare la notizia, ma aveva già annunciato di aver già iniziato la produzione di massa di chip a 7nm e tutto combacia: anche lo scorso anno la produzione di Apple A11 iniziò a maggio e, in generale, sapevamo che da un momento all’altro sarebbe stata avviata la produzione di massa dei componenti per i prossimi iPhone.

A proposito dei prossimi iPhone, ricordiamo che secondo tutti i rumor quest’anno Apple lancerà tre smartphone: uno sarà molto simile all’attuale iPhone X, l’altro sarà una versione Plus con display più grande, mentre il terzo avrà display LCD (e non OLED) da 6,1″ (una via di mezzo tra i due) e sarà una sorta di variante “economica”.

Via: 9to5Mac