Waze è la prima app ad includere la funzione ZTL Pass, per le zone a traffico limitato (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Waze è un prezioso servizio che consente agli automobilisti di ricevere informazioni accurate ed aggiornate in tempo reale sullo stato del traffico, grazie alla nutrita comunità di utenti che si è creata nel tempo. Da ora, il servizio è pronto ad arricchirsi di una funzione unica nel settore, chiamata ZTL Pass.

Come ben saprete, l’acronimo sta per Zone a Traffico Limitato, ovvero quelle aree dei centri storici italiani in cui soltanto veicoli dotati di permessi possono circolare, in determinate fasce d’orario. Il fine di questa prassi sempre più diffusa è duplice: rendere i centri cittadini più a misura di pedoni e ciclisti e di salvaguardare la qualità dell’aria che respiriamo. Waze se ne dichiara assoluto sostenitore, tuttavia desidera anche fornire agli automobilisti uno strumento affidabile con cui destreggiarsi nelle aree ZTL, evitando le multe.

LEGGI ANCHE: Spotify annuncia la sua “nuova” versione gratuita

Utilizzando Waze potrete quindi essere informati sulla presenza di queste aree, ricevendo suggerimenti di percorsi alternativi per evitarle. Ma non è tutto, perché gli utenti in possesso di permessi ZTL, potranno inserirne i dati usando l’apposito comando Aggiungi ZTL Pass, in modo che Waze sappia guidarli senza intoppi, valutando automaticamente gli orari in cui sarà loro permesso circolare nelle aree ZTL e proponendo percorsi di conseguenza. Per il momento, le città interessate dalla funzione sono soltanto Milano e Roma, ma la rosa è destinata ad ampliarsi nel prossimo futuro.

Waze: unica app a introdurre la funzionalità ZTL Pass per le Zone a traffico limitato, riducendo il traffico e l’inquinamento nei centri storici delle città

Milano 24 aprile 2018 – Waze continua a perseguire la sua volontà di ridurre il traffico e di conseguenza l’inquinamento nelle città, introducendo per prima la nuova feature “ZTL pass”.

Waze supporta l’impegno costante delle istituzioni a migliorare le condizioni delle nostre città sia a livello di mobilità sia a livello di ambiente. L’introduzione delle ZTL si schiera soprattutto a favore di una quotidianità volta al rispetto dell’ambiente in cui viviamo il cui scopo è quello di preservare sia lo stato dei centri storici ma anche la qualità dell’aria.

Nel momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia, Waze si unisce a questa voce mandando un chiaro messaggio il cui scopo è la riduzione delle emissioni, grazie a percorsi ottimali e senza ingorghi. Il lancio avverrà inizialmente per le città di Milano e Roma e la funzionalità verrà progressivamente estesa anche ad altre aree urbane italiane, grazie al contributo in real time della community.

Da oggi Waze informa l’automobilista che il suo percorso attraversa una zona a traffico limitato così che, in assenza di specifici permessi, possa selezionare una via differente allo scopo di evitare multe.

Sarà inoltre possibile integrare gratuitamente sul proprio dispositivo un permesso dedicato ad una specifica ZTL cittadina attivando la funzione “Aggiungi ZTL pass” che consentirà a Waze di calcolare, in tempo reale, il percorso ottimale in base ai permessi e agli orari specifici della ZTL aggiunta, tenendo anche in considerazione le condizioni del traffico.

Grazie a questa nuova funzionalità, gli oltre 100milioni di Wazer nel mondo possono evitare spiacevoli multe nelle nostre città mentre i residenti potranno aggiungere permessi di accesso alle ZTL. Per ridurre la congestione stradale e l’inquinamento, le zone a traffico limitato, istituite soprattutto nei centri cittadini, utilizzano un sistema di sorveglianza dotato di telecamere. Queste aree sono contrassegnate da specifici cartelli stradali posizionati all’ingresso della via soggetta a restrizioni. Le ZTL variano per ciascuna città: orari di accesso, tipo di permesso per entrare e tipologia di veicolo. In alcune zona è previsto l’acquisto di un permesso mentre altre sono limitate al passaggio di veicoli specifici di emergenza e residenti, altre ancora invece consentono il passaggio a veicoli speciali come ad esempio taxi e motocicli pur non avendo uno specifico permesso.

Per aggiungere il tuo pass, vai su Impostazioni> Navigazione> Aggiungi ZTL Pass

  • Edoardo M.

    Bella, questa funzione!

    Piccolo OT per l’autore dell’articolo: come mai, negli screenshot, il nome operatore è “Wind” e non “I WIND”? Che versione di iOS è?

    • Edoardo Carlo

      Gli screenshot ce li ha forniti Waze, quindi non saprei risponderti. Probabilmente sono informazioni non indicative.

      • Edoardo M.

        Grazie! ?

  • L0RE15

    ztl: solo un modo per incassare soldi! totalmente inutile: ci sono in giro in centro a Milano più auto di quando la ztl non c’era. E poi, il discorso dell’inquinamento: ma siamo seri, “riducendo il traffico e l’inquinamento nei centri storici delle città”?! Punto primo l’inquinamento si veicola nell’aria e se ne frega di centro storico o meno e delle telecamere ztl…in secondo luogo, anche quanto, salvaguardare il centro e inzozzare le periferie?! bella roba!

    • John Lemmon

      facepalm.