Grasshopper è l’app sperimentale di Google che trasforma la programmazione JavaScript in un gioco (foto)

Vincenzo Ronca

Uno dei ruoli più ricercati a livello mondiale nel mondo del lavoro è quello che rientra nel campo dello sviluppo di app su piattaforma mobile, sviluppo di piattaforme cloud e data engineering. Risulta evidente che, al giorno d’oggi, saper programmare ed avere esperienze nei suddetti campi può rappresentare una buona marcia in più nel mercato del lavoro. Se siete ancora tra gli inesperti del campo ma vi piacerebbe tanto imparare, Grasshopper potrebbe essere proprio quello che cercate.

Si tratta dell’ultimo progetto lanciato da Area 120, la sezione di sviluppo sperimentale di Google, che si prefigge di offrire agli utilizzatori un ottimo metodo per inizializzarsi alle basi della programmazione in JavaScript. L’aspetto innovativo risiede nel fatto che l’app è strutturata come un gioco: l’utente può scegliere quante volte effettuare pratica al giorno o alla settimana e, in base al livello raggiunto, gli verranno proposti vari quiz come ad esempio il completamento di stringhe di codice.

LEGGI ANCHE: benvenuto Smartworld Gaming, canale YouTube per i videogiochi

Il nome è scelto in onore della pioniera dell’industria informatica Grace Hopper, ed è rivolto sia ai più piccoli che ai più grandi che vogliono scoprire il mondo della programmazione. Essendo un’app per smartphone, è rivolta anche alle persone che hanno meno tempo e che possono dedicarsi a questo hobby solo in piccoli ritagli di tempo.

Non aspettatevi di diventare programmatori con questo strumento, è principalmente un mezzo dimostrativo e divulgativo: Google, infatti, mette a disposizione programmi e corsi per proseguire l’apprendimento in partnership con Coursera e LaunchCode. Se vi abbiamo incuriosito ed avete passione da investire nella programmazione, eccovi il badge per scaricare gratuitamente Grasshopper.

Via: Time