Spotify potrebbe accontentare gli utenti Free e rimuovere lo shuffle in alcune playlist (foto)

Vezio Ceniccola

Sappiamo già che Spotify apporterà notevoli modifiche alla sua app mobile nel corso delle prossime settimane, ma a quanto pare qualcuno ha già avuto modo di provarle in anteprima. Le novità, infatti, sarebbero comparse ad alcuni utenti, che hanno segnalato anche l’aggiunta di nuove playlist molto particolari dedicate agli utenti Free.

Le “playlist on demand” – come ad esempio la “Gold Edition” – permetterebbero di scegliere e riprodurre singolarmente le canzoni al loro interno, anche per gli utenti non abbonati. Sinora questa funzionalità non era possibile per gli utenti Free, che potevano ascoltare album o playlist solo in riproduzione casuale, dunque si tratta di un cambiamento davvero importante per la piattaforma.

Tra le altre novità degne di nota dell’app per utenti non abbonati, da ora sarà visualizzata una piccola icona azzurra che indicherà le playlist riproducibili solo in shuffle, mentre la schermata della canzone in riproduzione avrà un nuovo aspetto, con la copertina del disco a tutto schermo.

LEGGI ANCHE: Spotify prevede 96 milioni di utenti paganti

Non mancano piccoli ritocchi anche per il resto delle sezioni, in particolare per la ricerca, la lista delle playlist e la barra di navigazione inferiore – dove trova posto anche il nuovo pulsante “Premium” –, mentre non si hanno ancora tracce relative alle funzionalità di controllo vocale.

Come detto, per adesso si tratta solo di rumor non confermati, perciò vi consigliamo di prendere queste informazioni con cautela. Tutti i segreti della nuova app di Spotify saranno rivelati il prossimo 24 aprile durante l’evento dedicato, e non mancheremo di riportarli in dettaglio quando li sapremo con certezza.

Via: The Verge
  • TheJedi

    Intanto sto cercando di farmi piacere Tidal regalato da Vodafone (nonostante il bug assurdo dello shuffle), ma se sistemano la distribuzione della pubblicità questa è una bella mossa.