Il numero di SIM attive in Italia sfonda i 100 milioni, merito degli MVNO più piccoli

Vezio Ceniccola -

Il nuovo rapporto AGCOM sullo stato degli operatori mobili italiani ci fa capire come il mercato nostrano sia ancora uno dei più ferventi in Europa, dato l’alto numero di SIM e linee attive, che continuano ad aumentare lentamente ma con costanza nel corso dei mesi.

I dati relativi al Q4 2017 dicono che in Italia abbiamo sfondato il tetto dei 100 milioni di linee mobili: per la precisione, il totale delle SIM attive al 31 dicembre 2017 è di 100.200.000, divise tra gli 83,9 milioni di SIM umane e i 16,3 milioni di SIM M2M (machine to machine). Il guadagno rispetto al trimestre precedente è di solo 1 milione in totale, ma a ridere sono principalmente gli operatori virtuali.

Tutti i maggiori operatori italiani, infatti, perdono leggermente quota, con la sola eccezione di TIM. Il gruppo Wind Tre si conferma leader di mercato con il 31,2% (-0,3%) del market share, TIM insegue con il 30,7% (+0,1%) e Vodafone rimane alle sue spalle con il 30,2% (-0,1%). Le variazioni rispetto al precedente trimestre sono minime, dunque le posizioni in classifica rimangono cristallizzate.

Più interessante la situazione degli MVNO, che con una crescita complessiva dello 0,5% arrivano a conquistare l’8% del market share complessivo, con addirittura il 9,4% se ci limitiamo al mercato delle sole SIM umane. Ancora una volta gli operatori virtuali più grandi come PosteMobile e CoopVoce sono in calo, a vantaggio di quelli minori: nella fattispecie, tutti gli MVNO della sezione “altri” guadagno il 2,4% delle quote.

Trovate qui di seguito la classifica del Q4 2017 degli operatori virtuali italiani, con indicate le linee attive e la quota di market share posseduta in questa particolare categoria.

  • PosteMobile: 3.746.135 (47,5%)
  • Fastweb Mobile: 1.474.794 (18,7%)
  • Lycamobile: 962.165 (12,2%)
  • CoopVoce: 796.546 (10,1%)
  • ERG Mobile: 157.732 (2%)
  • Altri (Tiscali Mobile, Kena Mobile, 1Mobile e altri): 741.340 (9,4%)

LEGGI ANCHE: Iliad sta davvero arrivando

Ovviamente in queste rilevazioni manca ancora Iliad, che non è ancora sbarcata ufficialmente in Italia, ma si appresta a farlo a brevissimo. L’avvento di questo nuovo operatore potrebbe scombussolare non poco il mercato, dunque prepariamoci a leggere dati più interessanti nei prossimi mesi.

Per maggiori informazioni sui dati del Q4 2017, potete trovare qui di seguito alcuni grafici riassuntivi per capire chi scende e chi sale.

 

Via: MVNO News