Il numero di SIM attive in Italia sfonda i 100 milioni, merito degli MVNO più piccoli

Vezio Ceniccola

Il nuovo rapporto AGCOM sullo stato degli operatori mobili italiani ci fa capire come il mercato nostrano sia ancora uno dei più ferventi in Europa, dato l’alto numero di SIM e linee attive, che continuano ad aumentare lentamente ma con costanza nel corso dei mesi.

I dati relativi al Q4 2017 dicono che in Italia abbiamo sfondato il tetto dei 100 milioni di linee mobili: per la precisione, il totale delle SIM attive al 31 dicembre 2017 è di 100.200.000, divise tra gli 83,9 milioni di SIM umane e i 16,3 milioni di SIM M2M (machine to machine). Il guadagno rispetto al trimestre precedente è di solo 1 milione in totale, ma a ridere sono principalmente gli operatori virtuali.

Tutti i maggiori operatori italiani, infatti, perdono leggermente quota, con la sola eccezione di TIM. Il gruppo Wind Tre si conferma leader di mercato con il 31,2% (-0,3%) del market share, TIM insegue con il 30,7% (+0,1%) e Vodafone rimane alle sue spalle con il 30,2% (-0,1%). Le variazioni rispetto al precedente trimestre sono minime, dunque le posizioni in classifica rimangono cristallizzate.

Più interessante la situazione degli MVNO, che con una crescita complessiva dello 0,5% arrivano a conquistare l’8% del market share complessivo, con addirittura il 9,4% se ci limitiamo al mercato delle sole SIM umane. Ancora una volta gli operatori virtuali più grandi come PosteMobile e CoopVoce sono in calo, a vantaggio di quelli minori: nella fattispecie, tutti gli MVNO della sezione “altri” guadagno il 2,4% delle quote.

Trovate qui di seguito la classifica del Q4 2017 degli operatori virtuali italiani, con indicate le linee attive e la quota di market share posseduta in questa particolare categoria.

  • PosteMobile: 3.746.135 (47,5%)
  • Fastweb Mobile: 1.474.794 (18,7%)
  • Lycamobile: 962.165 (12,2%)
  • CoopVoce: 796.546 (10,1%)
  • ERG Mobile: 157.732 (2%)
  • Altri (Tiscali Mobile, Kena Mobile, 1Mobile e altri): 741.340 (9,4%)

LEGGI ANCHE: Iliad sta davvero arrivando

Ovviamente in queste rilevazioni manca ancora Iliad, che non è ancora sbarcata ufficialmente in Italia, ma si appresta a farlo a brevissimo. L’avvento di questo nuovo operatore potrebbe scombussolare non poco il mercato, dunque prepariamoci a leggere dati più interessanti nei prossimi mesi.

Per maggiori informazioni sui dati del Q4 2017, potete trovare qui di seguito alcuni grafici riassuntivi per capire chi scende e chi sale.

 

Via: MVNO News
  • lui la plume

    Si puo acquistare una SIM e procrastinarne l’attivazione di qualche mese al primo utilizzo o esiste l’obbligo legale di attivarla al momento dell’acquisto?

    Ne ho acquistata una (iliad) da inserire in un telefono arrivatomi dopo un mese.
    La sim era già stata attivata. Me ne sono accorto solo dopo averla inserita nel nuovo telefono.

    La cosa mi ha scocciato perchè la risposta ai miei dubbi mi lasciava intendere che dovevo attivarla entro un anno.

    Vorrei capire se l’attivazione “deve” essere fatta all’acquisto.