Google preferisce il mobile: ecco come cambia il motore di ricerca per aiutare gli smartphone

Vezio Ceniccola -

Negli ultimi anni gli smartphone hanno modificato le abitudini degli utenti, facendo crescere sempre più il numero di ricerche da mobile. Google lo sa benissimo ed è per questo che ha deciso di operare una piccola ma importantissima modifica sui suoi algoritmi di indicizzazione dei siti web, che da ora avranno un’ottica mobile-first.

Cosa significa tutto questo? Significa che, a partire da adesso, il motore di ricerca dell’azienda di Mountain View indicizzerà le pagine internet con l’indirizzo della versione mobile del sito, preferendola a quella desktop, rendendo molto più semplice la ricerca e l’accesso da dispositivi mobili.

Già da qualche anno Google sta orientando tutti i suoi strumenti verso il mobile-first, come dimostrano anche i tanti consigli dati agli sviluppatori e ai webmaster per la creazione di siti mobile friendly e pagine a caricamento veloce (AMP). La modifica dei criteri di indicizzazione rientra proprio in questa strategia, complementare al resto dello sviluppo.

LEGGI ANCHE: La sicurezza di Android è ora da leader del settore

Da notare che questo cambiamento non interferirà con il ranking dei siti: i siti web con versioni mobile ben ottimizzate non avranno vantaggi dal nuovo metodo di indicizzazione, visto che i fattori che determinano il ranking sono più complessi e riguardano anche molti altri aspetti.

Se volete maggiori informazioni a riguarda, vi consigliamo di leggere con attenzione la pagina dedicata sul sito ufficiale per gli sviluppatori di Google, oppure consultare la documentazione ufficiale che trovate a questo indirizzo.

Fonte: Google