Rimodulazioni Vodafone forse soltanto rimandate: rincari per la fatturazione mensile al via in estate?

Edoardo Carlo Ceretti - Dopo la tirata d'orecchie dell'Antitrust, l'operatore rosso potrebbe tornare alla carica durante i mesi di giugno e luglio.

Soltanto stamattina vi abbiamo riportato un possibile scenario virtuoso circa la questione dei rincari a seguito del ritorno alla fatturazione mensile. Numerosi sono infatti gli indizi che ci portano a pensare che Vodafone abbia deciso di tornare sui propri passi e mantenere invariati i costi delle offerte telefoniche, dopo l’ammonizione ricevuta dall’Antitrust, aprendo le speranze per un effetto domino sugli altri operatori. Tuttavia, è bene frenare gli entusiasmi, perché potrebbe trattarsi soltanto di una vittoria di Pirro.

L’Antitrust ha infatti osteggiato l’allineamento di tutti gli operatori alla pratica del rincaro del famoso 8,6%, invitandoli a interrompere il cartello costituito e a definire autonomamente le proprie offerte. Dunque, le temute rimodulazioni potrebbero non essere affatto scongiurate, ma avvenire in tempi e modi differenti.

LEGGI ANCHE: Tutto quel che c’è da sapere sul ritorno alla fatturazione mensile

Secondo quanto emerge dal sito ufficiale, Vodafone ha intenzione di effettuare nuove rimodulazioni in futuro che, per il momento, dovrebbero interessare le offerte per fisso e SIM dati. Queste ultime entreranno in vigore dal 10 giugno, con aumenti di 1,50€ o 2€ al mese, sembra ad eccezione delle seguenti: Internet 1 Anno, Internet UMTS 100ore, Internet GPRS 100ore, Internet GPRS 15 ore, Pack GPRS 100ore, Pack UMTS 100ore, Internet Sempre Smart, Internet 4G.

Dal 10 luglio sarà invece il turno delle offerte relative a Fibra ed ADSL (rincari di 2€ al mese) e di telefono fisso (1,50€). Nemmeno i clienti ancora legati ad offerte a marchio Teletu dovrebbero risultare indenni a questa ondata di rimodulazioni. Come sempre in questi casi, gli utenti avranno sempre facoltà di recedere dal contratto senza penali. Staremo a vedere se anche gli altri operatori adotteranno strategie simili.

Via: Mondo 3Fonte: Vodafone
  • Zeronegativo

    Vodafone:”vuoi pagare quanto prima ma in 12 mensilità invece che 13?”
    AGCM:”No, è cartello”.
    Vodafone:”e se aumento la tariffa?”
    AGCM:”ok, è la concorrenza che te lo permette”

  • TheJedi

    Era ovvia sta cosa, l’Antitrust ha congelato gli aumenti e gli operatori hanno 2 mes per dimostrare che non hanno fatto cartello, Vodafone farà passare sti mesi e poi aumenterà semplicemente i prezzi per mutate condizioni di mercato. Dovrebbe intervenire la legge con il divieto di cambiere i prezzi per tot anni, solo così proteggi i consumatori.

  • Stefano

    Si parla solo di linea fissa e SIM dati giusto?

    • Edoardo Carlo

      Per il momento, sì.

  • Tiwi

    non è proprio cosi, a livello temporale:
    1) voda annuncia cambio prezzi mensili
    2) voda annuncia rimodulazioni a giugno
    3) antitrust chiede di bloccare gli aumenti dei rinnovi
    4) voda blocca gli aumenti dei rinnovi (il primo ed unico a farlo per ora)

  • Michele Lauriola

    Vodafone come volevasi dimostrare è ritornata all’attacco con le rimodulazioni selvagge, dopo la prima diffida da parte dell’agcom l’ha fatta più grossa per il 27 di maggio i piani tariffari verranno rimodulati da 69 cent fino a 1,49 e per contentini da 2 gb per un anno e 10 gb per un mese, ma i rincari restano, poteva almeno portare i bundle a 2 gb in più es io ho 5 gb portarlo a 7 gb, avrei accettato di più l’aumento, non solo ma per prendere in giro meglio Vodafone a lanciato sul suo sito Vodafone simplie a 10 euro mensili con 1000 minuti 1000 sms e 5 gb guarda caso proprio come Vodafone pro 2017, l’unica cosa che per arrivare ai 15 euro aggiungo Vodafone chat 5 euro ed arrivo pari pari ai 15 euro, se non e una presa in giro Vodafone mi deve spiegare cos’è, e chiedo all’agcom di diffidare Vodafone da questi comportamenti scorretti, perché i clienti acquisiti non sono persone da aumentargli ogni anno la tariffa