Fatturazione mensile: Vodafone fa retromarcia, nessun aumento di costo per le offerte

Giuseppe Tripodi - Sembra proprio che le intimazioni dell'antitrust abbiano convinto l'operatore rosso a mantenere gli stessi prezzi. E gli altri?

A partire dal 25 marzo, le offerte Vodafone si rinnoveranno con cadenza mensile, come previsto dalla legge approvata il 4 dicembre dal Parlamento Italiano. Stando a quanto annunciato fino ad oggi, era previsto un aumento dell’8,6% sul canone di ogni rinnovo, al fine di mantenetre la stessa spesa su base annuale (nonostante il passaggio da 13 a 12 rinnovi).

Tuttavia, ieri l’Antitrust ha bacchettato gli operatori: secondo l’AgCom, infatti, i gestori non avrebbero rispettato le norme sulla libera concorrenza, accordandosi per aumentare tutti i canoni dell’8,6%. E pare che l’implicita minaccia di sanzioni abbia ottenuto i riscontri sperati: Vodafone, infatti, sembra aver fatto retromarcia e ha iniziato a rispondere ad alcuni clienti annunciando che le offerte manterranno lo stesso costo mensile.

Inoltre, anche chiedendo a TOBi, lassistente virtuale dell’operatore, si legge che il passaggio a rinnovo mensile non comporterà nessun aumento di costo. La stessa identica dicitura appare anche nella sezione Offerte attive.

Insomma, sembra proprio che l’azione dell’Antitrust abbia colto nel segno e che la fatturazione mensile porterà effettivamente un risparmio nelle tasche dei clienti, per lo meno di quelli Vodafone. Adesso non ci resta che aspettare la mossa degli altri gestori, che potrebbero decidere di mantenere il famoso aumento dell’8,6% o meno,

  • Zeronegativo

    sinceramente? credo che arriverà la mazzata e che in questo caso l’AGCOM abbia sbagliato.
    Perchè?
    Semplice, prendiamo come esempio il mio caso. ho sottoscritto con TIM un servizio a 7€/28 giorni per avere 4GB e 1000minuti.
    La richiesta è stata di non aver fatturazione ogni 28 giorni ma ogni mese, quindi TIM ha fatto il conto e per offrire lo stesso pacchetto rispettando le richieste deve aumentare del 8.6% il costo di ogni addebito e delle soglie.Perfetto.
    Come fai a dire che è cartello fare quello che è stato chiesto?

    • G!

      Perché ogni operatore ha costi diversi, quindi sorprende che tutti abbiano portato lo stesso aumento.

      • Zeronegativo

        non hai capito. l’aumento del 8.6% serve a bilanciare esattamente una fatturazione in meno all’anno. Tu ogni anno con questo aumento hai la stessa spesa e le stesse soglie. E’ matematica, non è mica stregoneria.

        • lordronk

          Peccato che l’aumento ci sia stato passando dalla fatturazione mensile alla fatturazione a 4 settimane.

          • Zeronegativo

            allora doveva intervenire all’epoca,quando è stato commesso il torto, non ora.
            ed inoltre la maggioranza dell’utenza, me compreso, ha sicuramente stipulato un contratto già basato su fatturazione ogni 4 settimane.

          • lordronk

            Ma infatti sono intervenuti subito con le multe e intimando subito di ritornare alla fatturazione mensile…E no non tutti hanno stipulato contratti a 4 settimane visto che la maggior parte sono stati stipulati precedentemente…

          • Zeronegativo

            io resto dell’idea che questa trovata ci porterà ad un aumento reale delle tariffe. vedremo.

          • lordronk

            Ma c’è già stato l’aumento reale passando dal mese a 4 settimane, fai una ricerca della cronologia degli avvenimenti che qui su Mobileworld è stata spiegata perfettamente.

          • Zeronegativo

            te lo ripeto, AGCOM doveva bloccare quell’aumento, non questa regolarizzazione.
            Io e qualche milione di utilizzatori abbiamo sottoscritto un contratto a 28 giorni.

          • lordronk

            Ci rinuncio nessuno è più sordo di chi non vuol sentire

          • Zeronegativo

            lordronk, ho capito la tua posizione e posso darti ragione in generale. passando da mensile a 28 giorni sono aumentati i costi annuali, ok.

            Ora prova a capire la mia posizione: AGCOM ha chiesto di tornare da 28 giorni a fatturazione mensile.
            Le compagnie telefoniche lo hanno fatto, per mantenere invariati i servizi hanno incrementato soglie e costi del 8.6%
            AGCOM Dice che è cartello.
            E’ una cazzata! Non puoi dire che è cartello mettersi in regola e salterà fuori questa cosa.

          • lordronk

            È li che sbagli non tutti hanno aumentato le soglie. Il cartello è riferito al fatto che tutti sono prima passati a quattro settimane per poi tornare alla fatturazione mensile e nascondere l’aumento. Se loro avessero semplicemente fatto un aumento tenendo la fatturazione mensile all’epoca AGCOM non avrebbe fatto niente. Devi anche tenere in considerazione che sarebbero previsti dei rimborsi per a coloro a cui è stata diminuita la fatturazione da mensile a quattro settimane.

          • Zeronegativo

            Mi sembra che tutte le compagnie abbiano adeguato le soglie al nuovo ciclo mensile, comunque se così non è è giuso colpire quei casi, non la totalità.

          • Stefano

            Purtroppo non è così. Vodafone ad esempio non aveva adeguato le soglie all’aumento mensile…

          • Zeronegativo

            giusto bastonarla allora.

          • Lani

            Hai ragione che dovevano bloccare prima la fatturazione da 30 a 28. Ma se non sbaglio prima era un po’ più facile per le compagnie,finché l’estate appena passata hanno fatto una legge più “rigida” (tipo aumento delle multe da massimo 1mil a 10mil) e agcom con più poteri e la sentenza del 4 dicembre 2017 ha rimesso di nuovo i 30giorni di fatturazione e multe più severe.
            Ora il mio esempio : firmato fibra tim ogni 30gg 30€, poi hanno fatto la fregatura dei 28gg sempre a 30€, ora di nuovo 30gg ma con aumento, cioè praticamente si vogliono cmq pappare quei 24gg di differenza che ci hanno rubato ??
            Un saluto

          • pano chiabotto

            signori cari, mentre parlate e discutete, vodafone ce lo ha messo inculo l’aumento da maggio/giugno

          • Marcode

            “E’ una cazzata! Non puoi dire che è cartello mettersi in regola e salterà fuori questa cosa.”

            Hai informazioni che l’AGCOM non ha o particolari competenze in strategie commerciali per sostenere un’affermazione così perentoria?

            L’idea che “si sono solamente adeguati, perciò non è cartello” è valida se e solo se si assume che l’aumento dell’8,6% fosse la strategia migliore per ognuno dei tre operatori a prescindere da cosa avrebbero fatto gli altri due.
            È un problema di microeconomia che si risolve con la teoria dei giochi. Una conclusione basata su premesse più semplici di queste sarebbe semplicemente inadeguata.

            D’altra parte sappiamo che l’AGCOM ha fatto delle perquisizioni e acquisito indizi che la portano ad affermare che un accordo ci sia stato.
            Il fatto che Vodafone abbia sospeso gli aumenti dovrebbe già farti accendere la lampadina che tanto nel giusto non fossero.

          • Zeronegativo

            le opzioni sono due, per come la vedo:
            – le informazioni che filtrano sono errate, e non è l’8.6% la motivazione sollevata dall’agcom e le compagnie fanno bene a fermarsi
            – la richiesta verrà rigettata.
            Vi perdete tutti il succo della mia discussione, da dove nasce quel 8.6%.

          • Marcode

            No guarda, non ci siamo proprio.
            Tu hai sostenuto che “non puoi dire che è cartello mettersi in regola”.
            Ti ho posto la questione in termini economici e ti sto chiedendo di giustificare la tua affermazione.
            Non banalizzare nuovamente ripetendomi che mi sto perdendo il succo della discussione, così non è. È semplicemente ininfluente, ti sto chiedendo conto di una tua affermazione.

            Il fatto incontrovertibile è questo: le tre compagnie che costituiscono l’oligopolio del mercato delle telecomunicazioni hanno deciso simultaneamente di adeguare le tariffe dell’8,6%.
            Ora tu hai competenze e informazioni sufficienti per provare che l’aumento era la strategia ottimale per ognuno dei tre operatori e perciò l’avrebbero adottata senza che fosse necessario un accordo di cartello?
            Se sì, fallo. Se no…

          • Zeronegativo

            what?
            allora, probabilmente non sono stato in grado di spiegare la mia posizione, lasciami riprovare.
            Dimentichiamo l’antefatto, è già stato discusso e giudicato e non è oggetto del contendere, ok?
            Concentriamoci sulla dichiarazione dell’AGCOM e dell’antitrust, riassumibile nel titoletto e nel paragrafo di apertura del precedente articolo:

            ( http: // www. mobileworld. it/2018/03/22/antitrust-stop-aumenti-passaggio-fatturazione-mensile-148573/ )

            “Secondo l’Autorità, i gestori di telefonia avrebbero fatto cartello e deciso insieme gli aumenti dell’8,6%
            Tutti gli operatori hanno ormai annunciato l’adozione della fatturazione mensile (come previsto dalla legge 172/2017) e, nella maggior parte dei casi, il passaggio dalla tariffazione ogni 28 giorni a quella ogni mese solare ha portato con sé aumenti dell’8,6% sul costo di ogni singolo rinnovo (al fine di mantenere gli introiti su base annuale, nonostante il calo da 13 a 12 rinnovi annuali).”

            ora, l’8.6% si spiega facilmente: è esattamente la percentuale da aggiungere ad ogni fatturazione per mantenere invariato il costo annuale (o giornaliero, se preferisci).

            Facciamo un esempio ipotetico più semplice: ammettiamo che si adeguino tutti ad una fatturazione mensile. il prossimo anno, AGCOM chiede di fatturare ogni due mesi.
            Gli operatori si adeguano e aumentano ogni fattura del 100% – facile capire il perchè, invece di farti pagare 10€ al mese te ne chiedono 20€ ogni due mesi, quindi un aumento del 100% a fattura.
            AGCOM e antitrust intervengono dicendo che hanno fatto cartello scegliendo di aumentare del 100% ogni fattura.

            Avrebbe senso? NO.

          • carlo

            non so cosa ti stia rispondendo perché l’ho bloccato ma da come scrivi ho fatto bene a bloccarlo 😀

          • Zeronegativo

            Che bello avere persone come te al mondo! Piuttosto che ragionare si tappano le orecchie.
            Puoi avere torto o ragione, ma se non provi a difendere la tua posizione e a capire quella degli altri non migliorerai mai.

          • pano chiabotto

            agcom non interveni’ perche’ fa parte del cartello, sono solo dei ladri

        • G!

          Il fatto è che questi soldi che loro recuperano non spetterebbero, perché derivano proprio dal passaggio alla fatturazione a 4 settimane.

          • Zeronegativo

            allora doveva intervenire all’epoca,quando è stato commesso il torto, non ora. non ripari un errore commettendone due.
            ed inoltre la maggioranza dell’utenza, me compreso, ha sicuramente stipulato un contratto già basato su fatturazione ogni 4 settimane.

          • pano chiabotto

            hai capito bene e da luglio arriva pure l’inculata

  • Andrea__93

    Potranno sempre decidere in futuro di rimodulare le offerte per qualsiasi altra ragione come ha fatto 3 l’anno scorso..

    • pano chiabotto

      lo hanno fatto il mese dopo i porconi, non hanno aspettato altro alla faccia nostra e dell’inutile garante

  • Leonardo

    Una gran batosta per questi operatori ma gli sta bene oltre all’arrivo imminente di Iliad

    • pano chiabotto

      purtroppo era solo una schifosa moina pre-elettorale… ora, da giugno/luglio ci inculano.
      agcom= parassiti pagliacci

  • vincenzo francesco

    Clap Clap per Vodafone.. Son felice di esser passato alla 20gb a 10 euro

    • pano chiabotto

      ora ti inculano da giugno altro che clap clap

      • vincenzo francesco

        10.99 euro per 22 gb, 1000 minuti e 1000 sms non mi pare questa grande incul@ta

        • pano chiabotto

          aspetta qualche mese e vedrai che male avrai al deretano.
          te lo dice uno che lo ha preso in culo da vodafone

  • ibasilico

    che bella notizia!

    • pano chiabotto

      purtroppo e’ durata un mese solo…

      • ibasilico

        Ed é anche peggiorata,sti stronzi!

        • pano chiabotto

          non resta che tempestare di vaffanculo il loro scifoso servizio clienti

          • RiccardoC

            o approfittare della rimodulazione per disdire senza costi nel caso

  • RiccardoC

    ottimo, per me che ho sottoscritto l’abbonamento pienamente conscio che si trattasse di pagare 13 volte l’anno (e la spesa annuale fosse di conseguenza), questo comporterà addirittura una riduzione di costi (oltre a quello che ho già ottenuto facendo gratuitamente la disdetta di telecom in occasione della rimodulazione a 28 giorni che telecom ha dovuto poi annullare!)

    • pano chiabotto

      ti hanno preso per il culo

      • RiccardoC

        perché?

  • m Arch Tom’s on Bar N Ass

    AGcm = AntiTrust ( concorrenza e mercato )

    AGcom = garante per le comunicazioni / telecomunicazioni

    • pano chiabotto

      Agcom= presa per il culo pre-ellettorale
      Dopo le elezioni via libera ai rincari precedentemente bloccati

  • TheJedi

    Confermo che anche nella mia area clienti è cambiata la scritta da “senza variazione di costo” a “senza variazione di costo del singolo rinnovo”

  • michyprima

    Meglio dai, un po’ mi bruciava il c*lo che tim almeno aveva anche aumentato le soglie e vodafone no. Era troppo una presa in giro la storia del ritorno ai 30gg a nostre esclusive spese

    • pano chiabotto

      ci hanno fottuto il mese dopo… continueremo a pagare prima e dopo il ritorno a 30 gg e il garante ci ha preso per il culo ( mosse elettorali… ora sono passate le elezioni e ci fottono piu’ di prima )

  • elettroring

    Scusate ma nella mia area Vodafone ho appena letto che chi ha una SIM dati (più o meno tutti) subirà aumenti dal 10 Luglio!!! Ma ho letto bene? E’ un altro aumento (magari per compensare questo dell’articolo che è stato annullato???) VERGOGNA!!!!

    • pano chiabotto

      proprio cosi’: buttiamo tutte le nostre sim vodafone, sono dei ladri!

  • pano chiabotto

    attenzione: da giugno / luglio vodafone aumentera’ rimangiandosi la sospensione dell’aumento!!! e l’aumento sara’ maggiore di quello bloccato, di cui si parlava sopra. LADRI! PROTESTIAMO TUTTI AL 190

  • m Arch Tom’s on Bar N Ass

    @panochiabotto:disqus

    consideri le attivita’ di AGCOM al pari delle attivita’ poco etiche e molto commerciali di quelli che sono impiegati nel settore pubblico, impiegati nella P.A?
    se ( e solo se ) consideri l’attivita’ svolta da AGCOM una campagna elettorale, puoi sempre fare un esposto alla procura e indicando che AGCOM non si attiene alla legge e al loro stesso atto costitutivo. Per me e’ sufficiente che AGCOM continui a sanzionare e incassare le multe dagli operatori di rete, da quelli del settore industriale del commercio nell’industria per le telecomunicazioni.

    Che cos’è l’Autorità ( AUTHORITY )
    L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni è un’Autorità indipendente, istituita dalla legge 249 del 1997. Indipendenza e autonomia sono elementi costitutivi che ne caratterizzano l’attività e le deliberazioni. Al pari delle altre Autorità previste dall’ordinamento italiano, l’Agcom risponde del proprio operato al Parlamento, che ne ha stabilito i poteri, definito lo statuto ed eletto i componenti

  • PIxVU

    @panochiabotto:disqus @marchtomsonbarnass:disqus

    consideri le attivita’ di AGCOM al pari delle attivita’ poco etiche e molto commerciali degli statali, impiegati nella P.A?

    se ( e solo se ) ritieni che l’attivita’ svolta da AGCOM sia, in realta’, una campagna elettorale, puoi sempre fare un esposto alla procura e indicando che AGCOM non si attiene alla legge e nemmeno all’atto costitutivo. Per me e’ sufficiente che AGCOM continui a sanzionare operatori di rete telefonica e poi passare all’incasso delle multe inflitte a quelli del settore industriale del commercio di un’industria per le telecomunicazioni.

    Che cos’è l’Autorità ( AUTHORITY )
    L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni è un’Autorità indipendente, istituita dalla legge 249 del 1997. Indipendenza e autonomia sono elementi costitutivi che ne caratterizzano l’attività e le deliberazioni. Al pari delle altre Autorità previste dall’ordinamento italiano, l’Agcom risponde del proprio operato al Parlamento, che ne ha stabilito i poteri, definito lo statuto ed eletto i componenti