5 tra i migliori giochi gratis del momento

Giorgio Palmieri

Il week end è arrivato: questo significa che avete del tempo da dedicare per coltivare le vostre passioni, o per fare qualsiasi altra cosa, purché vi faccia stare bene. Se siete alla ricerca di qualche gioco che possa intrattenervi nei periodi morti della giornata, noi ve ne proponiamo cinque proprio al ridosso del fine settimana. Si tratta di un mix tra giochi nuovi e alcuni con qualche mese sulle spalle, che comunque rimangono attivissimi grazie agli aggiornamenti, e che, ovviamente, riteniamo degni della vostra attenzione. Detto questo, iniziamo!

Dissidia Final Fantasy Opera Omnia

Se da una parte Dissidia FF Opera Omnia rappresenta il tie-in per dispositivi mobili di Dissidia Final Fantasy NT per PlayStation 4, dall’altra sembra quasi una scusa di Square Enix per quel All The Bravest del 2013, un gioco per iOS e Android che doveva celebrare la saga della fantasia finale, ma poi sappiamo tutti come è andata. Opera Omnia pare aver raccolto i problemi di All The Braves, proponendoci un titolo free-to-play permissivo e godibile, un surrogato della fantasia finale che ci dà l’illusione di star giocando un capitolo su console, con Cloud, Squall, Gidan e compagni, tutti insieme, attraverso un sistema di combattimento divertente, spettacolare, seppur ripetitivo.

POTREBBE INTERESSARTI: La nostra recensione di Dissidia Final Fantasy NT per PS4

Hero Hunters

I numeri hanno la meglio sull’abilità del giocatore, questo è sicuro, eppure Hero Hunters sfoggia dei valori produttivi da far impallidire altri titoli del medesimo genere. Stiamo parlando di uno sparatutto basato sulle coperture al quale sono collegate tutte le possibili sfumature ruolistiche: statistiche, equipaggiamento, abilità, un sacco di eroi diversi, personalizzazione del gruppo, sotterranei cooperativi… e una grafica eccezionale, che di sicuro male non fa. Se ai tempi vi era piaciuto Epoch, questo Hero Hunters farà senz’altro al caso vostro.

Fling Fighters

Craneballs (il team del noto Overkill) si dà al picchiaduro, o quantomeno cerca di dire la sua sul genere, con un titolo spassoso in cui due lottatori si devono scagliare oggetti di ogni specie, in combattimenti all’interno di arene su piani bidimensionali pieni di trappole, che potranno poi essere sfruttate a proprio vantaggio. Di eroi ce ne sono a bizzeffe, di arene pure, per un prodotto adatto un po’ a tutti, vista la presenza di un robusto filone dedicato al gioco in solitaria oltre al classico multigiocatore, e che riesce a distinguersi nel panorama dei passatempi su smartphone.

Beat Street

Non solo è una palese lettera d’amore ai picchiaduro a scorrimento che andavano di moda negli anni ‘90, ma è anche uno dei più belli sulle piattaforme mobili. Beat Street sfrutta un sistema di controllo basato sull’utilizzo di un singolo dito, sia per il movimento che per l’esecuzione dei colpi. Difficile non innamorarsene: dai motivetti musicali alla grafica in pixel-art, dalla presenza di tanti personaggi sbloccabili, alla possibilità di giocare in cooperativa con un secondo giocatore, la creatura di Lucky Kat Studios entra con prepotenza tra i migliori titoli mobile.

Dice Hunter

Sarà pure in circolazione da un bel po’ di tempo, ma Dice Hunter è sempre attivo protagonista delle nostre giornate, specie nei momenti più intimi… sì, intendiamo quelli sul mai troppo decantato “trono”. Bando alle ciance, l’intera giocabilità ruota attorno ai dadi, attraverso i quali è possibile effettuare quella tipica serie di mosse per cui i giochi di ruolo sono così tanto apprezzati: al posto dei numeri, ogni faccia del dado ha un simbolo, che aziona attacchi, difese, abilità speciali e così via, in un gameplay in equilibrio tra la strategia e la fortuna. Noi lo consigliamo senza nessun avvertimento, soprattutto dopo gli ultimi aggiornamenti, i quali hanno rinnovato diversi aspetti dell’offerta contenutistica.