“Pensavo che era la solita fregatura…” e infatti lo era! Nuova bufala WhatsApp, stavolta su Ikea

Nicola Ligas -

Abbiamo personalmente ricevuto, su più account diversi, l’ennesima bufala WhatsApp, che questa volta prende di mira Ikea. Il messaggio, che potete vedere qui sotto, è piuttosto semplice e diretto (oltre che sgrammaticato): “Pensavo che era la solita fregatura e invece l’ho appena preso!” Cosa abbia appena preso non ci è dato saperlo (astenetevi da facili battute – NdR), ma ci viene fornito un semplice link per scoprirlo: ikea.com-free-gratuito.com che promette un buono da 500€ rispondendo ad un semplice sondaggio.

Siamo sicuri che il lettore più smaliziato stia già sorridendo, perché in effetti il messaggio è sbagliato in mille modi diversi, dalla grammatica alla palese falsità del link, ma non è detto che tutti se ne accorgano prima di aver cliccato (vedi il nostro interlocutore). Personalmente non ci abbiamo nemmeno provato, tanto la morale è sempre la solita: sondaggi che cercano di estorcervi dati, pubblicità invasiva, rischio malware/virus. E spesso, una volta ottenute le debite autorizzazioni, questi spammer riescono anche a diffondere automaticamente il messaggio a tutta la vostra rubrica, ed è più facile che qualcuno clicchi se il messaggio proviene da un contatto noto. Perché poi il punto è proprio questo: per la legge dei grandi numeri, prima o poi qualcuno che “ci caschi” lo troveranno.

LEGGI ANCHE: Quanto dovrebbe costare Galaxy S9

Il consiglio resta insomma sempre lo stesso: diffidate dei messaggi da numeri sconosciuti, ed anche da quelli conosciuti (per i motivi già spiegati) quando il testo sia sospetto. Ad oggi non ci risulta che nessuno abbia fatto affari dopo aver ricevuto un messaggino su WhatsApp, eppure truffe di questo tipo non accennano a morire. Purtroppo.