SmartPhone Awards 2017: i migliori dell’anno votati da noi e voi

Emanuele Cisotti -

Dopo un gran successo nelle votazioni dello scorso anno per i migliori smartphone dei precedenti 12 mesi (qui i risultati) siamo tornati a raccontarvi in un solo articolo quali sono i migliori smartphone dell’anno, scelti da noi e anche da voi (benché alcune categorie siano solo con il nostro premio).

È stato un anno veramente intenso in termini di uscite di smartphone, sopratutto per quanto riguarda i top di gamma, che sono poi quelli che interessano maggiormente questa votazione. Quasi la totalità delle aziende hanno lanciato 2 top di gamma nello stesso anno raddoppiando quasi il volume di ottimi smartphone lanciati nell’arco di 12 mesi. Di questi poi veramente una manciata hanno mancato le aspettative e il 2017 è stato quindi costellato di grandi smartphone. Ma quali sono i migliori? Scopriamolo nell’articolo a seguire.

Le assenze illustri quest’anno sono veramente tante e abbiamo provate a commentarle in un video live su AndroidWorld dove abbiamo eletto in diretta buona parte delle categorie a seguire.

Miglior smartphone compatto

Google Pixel 2

È veramente un peccato che Google abbia scelto di non portare il Pixel 2 nel nostro paese. Rispetto alla variante più grande offre quasi tutto quello che può offrirvi Pixel 2 XL ma in una scocca veramente molto compatta. Certo è che uno schermo in 18:9 che occupasse buona parte del frontale lo avrebbe reso quasi perfetto. Sopratutto considerando il prezzo di vendita.

Samsung Galaxy S8

Lo avete eletto come migliore dell’anno. Galaxy S8 è stato un meritato successo da parte di Samsung che ha bissato il risultato dell’anno precedente in termini di qualità del prodotto, andando però a rendere anche il più piccolo dei due top di gamma lanciati ad inizio anno davvero competitivo, con un design all’avanguardia in un corpo decisamente più compatto della media.


Miglior phablet

Huawei Mate 10 Pro

Il premio va a Huawei che ha realizzato il miglior smartphone che l’azienda abbia mai messo in commercio, anche confrontandolo con tutti i suoi precedenti lanci. Comprare oggi un Huawei Mate 10 Pro vuol dire comprare uno smartphone veramente competitivo rispetto alla concorrenza sotto praticamente ogni aspetto. Si fa perdonare l’assenza di jack audio con una modalità desktop che a differenza degli avversari non ha bisogno di nessuna dock proprietaria per funzionare.


Miglior flagship killer

OnePlus 5T

Avremmo potuto chiamare questa selezione anche “top di gamma di serie A al giusto prezzo”, ma poi non avremmo più potuto prenderci seriamente. Fra gli smartphone che quest’anno sono stati lanciati ad un prezzo il più onesto possibile in base a quello che offrivano OnePlus ha fatto sicuramente centro. Il nuovo OnePlus 5T forse non avrà fatto parlare di sé come i predecessori ma è indubbio che la versione migliorata dell’ottimo OnePlus 5 abbia conquistato il pubblico.

Miglior smartphone low cost

Xiaomi Mi A1

Xiaomi Mi A1 ha sicuramente scosso il mercato mondiale degli smartphone. Per la prima volta Xiaomi si è apertamente dichiarata interessata a conquistare il cuore dell’utenza mondiale (e non solo quella indiana e cinese) con uno smartphone pensato veramente per tutti ad un prezzo contenuto. Con l’arrivo di Mi A1 ufficialmente anche nel nostro paese poi l’acquisto diventa quasi obbligato per chi non vuole spendere tanto.

Miglior smartphone fotocamera

Google Pixel 2 / 2 XL

Lo smartphone top di gamma (e di prezzo!) di quest’anno di Google è arrivato anche in Italia. Uno smartphone non perfetto ma con un pregio quasi universalmente riconosciuto. Aver la miglior fotocamera in circolazione. Il merito è principalmente della magia software/hardware che Google ha messo insieme per questo suo nuovo smartphone.

Miglior smartphone autonomia

OnePlus 5T

Non avrà in assoluto l’autonomia miglior di tutti gli smartphone in circolazione ma, senza ricorrere a soluzioni ultra conservative come quelle di Xiaomi/MIUI, riesce a garantire un’ottima autonomia pur senza appesantire lo smartphone con una batteria esageratamente capiente (e quindi anche esageratamente pesante). In più è dotato di ricarica super rapida Dash Charge.

Miglior novità

Razer Phone

È incredibile come la novità tangibile e immediatamente sfruttabile più interessante del 2017 sia arrivata da una azienda al suo primo smartphone. Parliamo di Razer e del suo schermo a 120 Hz che garantisce una fluidità invidiabile e irraggiungibile per tutti gli altri concorrenti. Forse non avrete bisogno di un gaming-phone ma non vi deluderebbe comunque.

Apple iPhone X

iPhone X è stata sicuramente una rivoluzione. Se poi guardiamo al passato dell’azienda e alle minime novità apportate nei suoi prodotti negli ultimi anni, iPhone X è una rivoluzione stellare. Ricarica wireless, schermo che copre quasi l’intera superficie frontale e realizzato in tecnologia AMOLED. Sono solo alcune delle novità che Apple ha concentrato nel suo iPhone X.


Miglior design

Essential PH-1

Non è arrivato ufficialmente nel nostro paese ma Essential PH-1 è sicuramente uno dei prodotti più interessanti di questo 2017. Realizzato in ceramica e titanio è dotato di un corpo luccicante e affascinante. Lo schermo poi frontalmente copre quasi l’intera superficie lasciando a bocca aperta chi lo utilizza.

Samsung Galaxy Note 8

Benché la parte posteriore di Note 8 non sia certo da premio è il frontale e l’armoniosità delle proporzioni ad avervelo probabilmente fatto scegliere come migliore dell’anno. La parte frontale, ereditata da Galaxy S8, è infatti quasi interamente coperta dal display SuperAMOLED curvo che lascia solo due piccole striscioline per la presa del dispositivo.

Miglior interfaccia

OxygenOS – OnePlus

L’interfaccia OxygenOS è una versione di Android Stock leggermente ripensata. Questi minimi “ripensamenti” l’hanno però arricchita di molte novità che l’hanno resa ancora più completa e ricca di funzionalità. Speriamo solo che arrivi la versione aggiornata ad Oreo per tutta la sua lineup a breve.

Android stock – Google

Voi avete invece eletto proprio Android stock come miglior interfaccia in circolazione. L’estrema pulizia e l’essersi arricchita di nuove funzioni finalmente utili a tutte le tipologie di pubblico l’hanno fatta amare a molti di voi. La speranza in questo caso è che alcune funzioni esclusive per gli USA/UK possano arrivare presto anche da noi.

Miglior smartwatch

TicWatch E / S

Non saranno perfetti (l’autonomia è quella classica degli smartwatch Andorid Wear) ma costano meno di tutti gli altri smartwatch Android Wear in circolazione anche degli scorsi anni. In più non rinunciano a GPS e sensore di battito cardiaco.

Apple Watch series 3

La vostra scelta è invece ricaduta sulla terza serie di Apple Watch. Non saranno gli orologi smart più belli in circolazione (anzi!) ma è sicuramente la piattaforma meglio sviluppata, con più app e più funzionalità davvero utili che potrebbero spingervi a comprare uno smartwatch.

Miglior smartphone

Samsung Galaxy Note 8

Il top di gamma di fine 2017 di Samsung è lo smartphone più completo dell’anno. Hardware al top, dual SIM, impermeabilità, ottima dual cam, pennino intelligente, uscita audio con jack, ricarica wireless, uscita video, modalità PC e molto altro. Certo il prezzo è importante, ma l’azienda si è sicuramente ripresa dal fiasco dello scorso anno con Note 7.

OnePlus 5T

Il top di gamma 2017 di OnePlus è stata invece la vostra scelta. Lo smartphone offre infatti tantissimo ad un prezzo onesto (seppur non stracciato, ovviamente). Schermo in 18:9, doppia fotocamera per l’utilizzo con poca luce, un hardware stellare e supporto dual SIM. Anche OnePlus poi ha scelto di non rimuovere il tanto desiderato jack audio per le cuffie.


Miglior brand

Samsung è stato il brand del 2017 sia secondo noi che secondo voi. Benché tante aziende gli stiano con il fiato sul collo l’azienda ha saputo mantenere con stile la sua posizione avvantaggiata come brand nel mondo degli smartphone. S8 e Note 8 sono stati un successo e hanno mantenuto le alte aspettative del pubblico: cosa non da poco.

Nota: la categoria “autonomia” non ha avuto il voto del pubblico per scelta, mentre le categorie phablet e low cost sono state aggiunte solo successivamente all’apertura delle votazioni e quindi non hanno un voto del pubblico.