AGCOM usa il pugno duro con TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb: nuova multa da 1,16 milioni di euro

Vezio Ceniccola -

Brutta tegola in arrivo per tutti i maggiori operatori di telefonia italiani, ancora una volta per via della questione riguardante il rinnovo automatico delle tariffe ogni 28 giorni. Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha deciso di comminare una nuova multa a TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb per il mancato rispetto della delibera in materia di cadenza di rinnovo delle offerte e di fatturazione dei servizi, relativamente alla telefonia fissa e alle offerte convergenti fisso-mobile.

A quanto pare, per gli operatori dovrebbe essere applicata la sanzione massima prevista dalla legge, dunque la cifra da pagare dovrebbe stare intorno a 1,16 milioni di euro a testa.

Contestualmente all’annuncio, AGCOM ha rilasciato anche le nuove linee guida riguardo alla propria attività di vigilanza dell’attuazione, da parte degli operatori, delle disposizioni in materia di rinnovo delle offerte.

LEGGI ANCHE: TIM e Vodafone nel mirino dell’AGCOM

La nuova sanzione arriva dopo mesi di tira e molla tra operatori e autorità competenti rispetto alla materia in esame. Anche se più volte promesso, il relativo adeguamento delle tariffazioni da parte di tutti gli operatori non è ancora avvenuto completamente, dunque speriamo che il nuovo intervento di AGCOM possa avere effetto concreto e mettere la parola fine sulla questione.

Via: Mondo3