Se il vostro profilo è sospetto, Facebook potrebbe volervi guardare in faccia

Giuseppe Tripodi Altro che captcha.

Facebook ha trovato un sistema piuttosto irreprensibile per verificare che dietro un account ci sia una persona in carne ed ossa e non qualche bot: chiedere una foto dell’utente e guardarlo bene in faccia. Nonostante sembri un po’ inquietante, questo è realmente l’approccio del social network in caso di attività sospette, come testimonia anche il tweet che potete vedere qui sotto.

Un portavoce di Facebook ha confermato a Wired che si tratta di un sistema per verificare l’account, e il processo può essere eseguito sia da un sistema automatico che da una persona in carne ed ossa: non ci sono molti dettagli in merito, ma è probabile che lo scopo del processo sia verificare che il volto caricato combaci a quello presente nelle altre foto presenti nel social network.

Purtroppo, sembra che chi incappi in questa procedura non possa evitarla: l’unico modo per sbloccare l’account (ed evitare di rimanere “chiusi fuori” dal proprio profilo) è assecondare Facebook e caricare una foto chiara del proprio volto.

Via: 9to5Mac